E oggi tocca al Sitam

MIRA.Inizia oggi l'avventura del Sitam Riviera nel campionato di serie A di rugby femminile. Ospite al Comunale di Mira (ore 15.30) il Red&Blu Roma, ovvero una delle squadre più quotate del panorama italiano. Attorno a questa sfida c'è tanta curiosità, vuoi per il livello delle romane, vuoi soprattutto per le novità di questa stagione: non più una serie A unica ma due gironi, uno di Elite da sei squadre e un altro di livello più basso da cinque, con un diverso sistema per definire le qualificate alle semifinali: quest'anno saranno le prime tre dell'Elite e la prima dell'altro girone. Il Sitam è stato inserito nell'Elite è ha subito l'occasione di valutare le proprie forze. «Cominciare con un buon risultato contro la Red&Blu Roma è fondamentale - spiega Silvia Pizzati, centro, e bandiera della squadra - anche perchè la partita successiva sarà contro la Benetton, squadra che comunque non è più forte come nelle passate stagioni». Pizzati valuta la nuova formula del campionato. «Sotto un certo punto di vista è una scelta positiva - dice - visto che contribuisce a far salire, seppure di poco, il livello del nostro campionato femminile: con i due gironi non dovrebbe più succedere di vincere certe partite con 80-90 punti di scarto. La A di Elite, però, comporta un girone più difficile, con sfide tirate ogni domenica». La partita di oggi, tra l'altro, segna un momento storico per il Sitam, visto che sulla panchina verdeblù ci sarà per la prima volta come allenatore principale una donna, Samanta Botter. (m.t.)