Celtic, candidature annullate?

ROMA. «Proposta di annullamento delle votazioni» del 18 luglio sulle candidature per la Celtic League: è quanto si legge nel punto 1.7 (comunicazioni del presidente Dondi) nell'ordine del giorno del Consiglio della Federugby, convocato per stamattina. Gira attorno a questa frase, il destino della Benetton in Europa. In un colpo solo il torneo celtico (club o franchigie di Irlanda, Scozia, Galles) ma pure l'accesso perenne alla Heinenken Cup (coppa Campioni). Tutto o niente. Treviso ha motivi di sperare, ma nulla è scontato a Roma. La sentenza entro sera.
Non ci saranno ritardi o passaggio di palla ai dirigenti Celtic o sussurrate pause di un anno. E neppure possibili allargamenti a tre club. Ultima fermata: si sale o si scende.
Oggi a Roma i 21 consiglieri 'chiuderanno" la delibera aperta il 18 luglio a Bologna con Aironi del Po (Viadana capofila e ora pure Parma e il resto dei 'Duchi") e Praetorians Roma candidate più votate, ma tutto sub-judice delle effettive garanzie e del rispetto del protocollo di 'gara" al giorno del voto. La seduta si svolgerà cosi. Prima la «relazione delle commissioni Celtic (Saccà per quella tecnica, Zanandrea per quella economica) e approvazione delibera definitiva». Che significa? I commissari diranno se Roma e Viadana avevano le carte in regola. È qui entra in ballo la 'proposta di annullamento". Le due franchigie saranno votate una alla volta. Quattro possibilità: conferma per entrambe, bocciatura di una o l'altra, oppure di tutte e due. In caso una sia eliminata, subentra la terza più votata: Treviso. Anche questa però sub-judice, dopo verifica delle garanzie della Benetton. In caso di due 'no", mancando un quarto concorrente (I Duchi si sono ritirati), si dovrà decidere il dà farsi per l'ultimo posto. Altro motivo di scontro: Dondi ha contemporaneamente chiesto la verifica e l'annullamento della votazione che ha portato il bresciano Gavazzi a rappresentante Fir al Sei Nazioni (a scapito del padovano Rinaldo). Sarà scontro. E sulle pressioni capitoline sulla Celtic, dalla Fir trapela una reazione: il rugby sarebbe pronto a traslocare il Sei Nazioni dal Flaminio.
(Fabrizio Zupo) Riscatto Lazio: 4-0 a Sofia.Nella serata di Europa League la Lazio riscatta la sconfitta con il Salisburgo espugnando il campo del Levski Sofia con un netto 4-0. Tutto abbastanza facile per i biancocelesti (nella foto) con i gol nel primo tempo di Matuzalem e Zarate, e nella ripresa Meghni e Rocchi.
Adriano: all'Inter ero sempre ubriaco.«Dopo la morte di mio padre ero depresso e stavo bene solo quando bevevo. All'Inter ogni giorno mi presentavo ubriaco all'allenamento e mi mandavano a dormire in infermeria». E' la confessione di Adriano (nella foto), oggi al Flamengo, alla rivista brasiliana R7.