Il Powerball paga di più (ma a rate e in 26 anni)

ROMA.Dopo settimane di estrazioni testa a testa tra l'italico Superenalotto e l'americano Powerball, alla fine la sestina vincente oltreoceano è stata azzeccata mercoledi scorso e il jackpot si è fermato a circa 259 milioni di dollari, 182 milioni di euro al cambio attuale. Un bel premio, non c'è che dire, ma l'agenzia italiana esperta in concorsi e scommesse, Agicos, spiega che il 6 del nostro Superenalotto se indovinato da un'unica persona sarebbe il premio unitario più alto mai vinto al mondo. Mentre i 147,8 milioni di euro in palio nel concorso di ieri sera sono il secondo premio più alto al mondo. Il primato infatti, per ora spetta al MegaMillions (lotteria americana che crea un montepremi unico per tutti gli Stati, mentre il Powerball si gioca in 30 Stati su 50), che il 6 marzo 2007 ha regalato un jackpot da 223 milioni di dollari (pari a 156,7 milioni di euro). Due però i biglietti vincenti e premio diviso tra i due fortunati: in teoria ciascuno avrebbe intascato 111,5 milioni di dollari (pari a circa 78 milioni di euro). Ma non è esattamente cosi, perché il montepremi di MegaMillions e Powerball si differenzia in quello effettivamente accumulato (chiamato cash value) ed in quello pubblicizzato. Perché ad essere reclamizzato è il vitalizio. In America funziona cosi: il cash value viene investito dalla compagnia che gestisce la lotteria, per 26 anni il vincitore riscuote parte del capitale più gli interessi maturati. Il premio pubblicizzato è dato dalla somma complessiva delle annualità (ad esempio, per il jackpot da 223 milioni, il vitalizio era di 390 milioni). I vincitori però, possono anche optare per la riscossione immediata del cash value, il cui importo viene quasi dimezzato perché ci sono da pagare tasse locali e federali. Quindi, tornando al Powerball centrato negli Usa due giorni fa, il fortunato del Sud Carolina ha vinto un jackpot effettivo di 124,8 milioni di dollari (pari a 88,5 milioni di euro). Ora, il jackpot americano ripartirà da 20 milioni, 6 i numeri da indovinare, ma la combinazione vincente si basa sui numeri ritardatari del Lotto, come in Italia fino a quasi due mesi fa. Oltre al MegaMillions (lotterie multistatali che condividono un unico jackpot) da 390 milioni di dollari del 2007, tra i record di vincite Usa si annoverano i 365 milioni di dollari vinti in Nebraska nel febbraio 2006, i 340 milioni dell'ottobre 2005 vinti in Oregon, col Powerball.