Sottopasso, partiti gli scavi a Dese

DESE.Sono partiti gli scavi per la realizzazione del sottopasso ciclopedonale di Dese. Il manufatto per bici e pedoni costerà 450 mila euro e l'apertura è prevista per il prossimo novembre. Dopo la consegna alla fine di luglio, l'impresa che ha vinto l'appalto del Comune si è già messa al lavoro poco prima della rotatoria di ingresso in tangenziale, sul lato destro, per i primi scavi per la realizzazione del sottopasso. L'opera - a lungo richiesta dalla cittadinanza - consente di creare un collegamento protetto per ciclisti e pedoni per l'attraversamento della bretella aeroportuale, che da quando è stata realizzata ha privato una parte dei residenti dell'accesso ai servizi di prossimità dall'area di via Bosco Berizzi come la possibilità di giungere alla fermata dell'autobus e al panificio in centro paese. Il sottopasso, inoltre, è complementare allo sviluppo delle future infrastrutture, metrò e viabilità dell'Aev Dese. Il tracciato prevede la connessione tra l'abitato in corrispondenza del parcheggio pubblico a Sud della bretella autostradale e la frazione di Praello. La lunghezza complessiva del sottopasso è di 165 metri. Le rampe di accesso al sottopasso si sviluppano ciascuna per 40 metri: hanno una pendenza pari all'8% e vanno a connettersi con i tratti in tunnel alla profondità di 1,15 metri sotto il livello del mare. I tratti in tunnel - anche questi ultimi speculari - sono lunghi 18 metri. La parte centrale, in trincea, ha una pendenza del 5%. La larghezza complessiva dell'opera (rampe, tratti in tunnel e tratto centrale a cielo aperto) è di 3,20 metri. Nel frattempo, annuncia con soddisfazione il presidente della Municipalità di Favaro Gabriele Scaramuzza sono terminati sempre a Dese i lavori della società autostrade Venezia-Padova per la realizzazione di un tratto di barriere fonoassorbenti che dovranno proteggere l'abitato del tratto finale di Dese (dove in questi anni è stata massiccia l'espansione edilizia con la costruzione di nuovi caseggiati) da rumori e polveri prodotti dalla vicina bretella per l'aeroporto Marco Polo. Si tratta di circa 400 metri di barriere sul lato Sud e 200 sul lato Nord. (m.ch.)