MyAir ha debiti per cento milioni

VICENZA. La magistratura vicentina presenterà istanza di fallimento per la società Myair a tutela dei creditori. Dopo la sospensione della licenza, il vettore sembra non avere scampo. Dalle indagini condotte dalla Guardia di finanza è emerso lo stato d'insolvenza: si parla di un rosso di 100 milioni contro i 30 messi a bilancio 2008.
I conti sono stati approvati dall'assemblea dei soci il 15 giugno senza, per altro, il giudizio di attendibilità da parte della società di revisione e il parere positivo del collegio sindacale. Il documento contabile parla di una perdita di circa 30 milioni, ma, secondo la Finanza, dovrebbe invece evidenziare un risultato negativo per oltre 100 milioni.
Il reale risultato economico 2008 comporterebbe, in assenza di finanziamenti, l'azzeramento del patrimonio netto di Myair che nel solo primo semestre 2009 ha registrato un'ulteriore perdita di 17,6 milioni, a fronte di un budget che stimava un rosso di 5,3 milioni. Un mese fa, l'Enac, dopo la verifica dei requisiti di solidità finanziaria, aveva sospeso la licenza concessa a Myair assegnandone una provvisoria sino al 31 ottobre 2009. Questo per verificare il versamento, almeno parziale, del deliberato (ma non sottoscritto né versato) aumento di capitale. La mancanza di riscontri ha spinto l'Ente a sospendere la licenza: da oggi Myair non staccherà più l'ombra da terra.
«Amareggiato ma per nulla sorpreso - ha commentato ieri il governatore Giancarlo Galan -. È ora di finirla con certi operatori dell'aria, chiamiamoli cosi, che hanno fatto fallire più di una azienda». «Sono operatori vicentini, mi dispiace - ha aggiunto - ma quando vedo un nome ricorrere nella vicenda Volare, ricorrere nella vicenda Alpieagles e ricorrere nella vicenda Myair, penso che nei prossimi anni sia meglio che si occupi di barche». Galan ha poi parlato dei lavoratori, i cui rappresentanti oggi avranno un incontro con l'azienda. «È una vicenda triste - ha sostenuto Galan - perché noi pensiamo al marchio ma dietro ci sono famiglie, piloti e tecnici. C'è tutto un mondo che va a catafascio per l'avidità di qualcuno».
I debiti tributari di Myair e della controllante My Way Airlines, a oggi, ammontano a 18,3 milioni. Nelle scorse settimane era stata presentata una fidejussione per 11 milioni a fronte della quale il premio assicurativo dovuto dalla Myair.com Spa (un milione) era stato pagato con assegni risultati, hanno detto le Fiamme gialle, scoperti.
Nel frattempo gli scali dove operava Myair si stanno riorganizzando: a Venezia, ad esclusione delle tratte per Casablanca, Marrakesh e Brindisi, l'operativo della compagnia di Carlo Bernini e Vincenzo Soddu è già coperte da altri operatori. Meridiana, dal 7 agosto prossimo, coprirà con frequenza trisettimanale i voli Venezia-Catania, con un'anticipazione decisa anche per limitare i disagi conseguenti alla sospensione della licenza a Myair. A Rimini, Aeradria, società di gestione dell'aeroporto, ha conferma le destinazioni prima collegate da Myair (Parigi, Amsterdam, Lampedusa, Pantelleria) grazie all'accordo con altri vettori. (m.mar.)