Mestriner si presenta e apre alla Lega

SCORZE'.In attesa di capire se a Scorzè Pdl e Lega andranno a braccetto già al primo turno, ieri è stato il giorno dell'investitura di Giovanni Battista Mestriner a candidato del Pdl alle prossime elezioni comunali. L'occasione è arrivata col taglio del nastro della sede del partito in piazza Aldo Moro. Il giovane avvocato, 33 anni ed ex presidente del consiglio comunale, è battagliero più che mai. «Fidatevi di noi - dice Mestriner - perché la scorsa legislatura è stata di transizione. Un grazie va comunque all'ex sindaco Clara Caverzan. Di fronte abbiamo una sfida importante. Ora ci mettiamo la faccia e abbiamo una proposta seria di governo. Il centrosinistra guarda al passato di questo comune, noi al suo futuro». Poi qualche accenno al programma: «Sulla viabilità si deve costruire l'anello attorno a Scorzè, migliorare la qualità della vita mentre sul tema sicurezza, tutto quello che i cittadini fanno in modo spontaneo, va regolato ma non impedito. Dobbiamo evitare, rispetto al passato, di essere troppo chiusi ma comunicare di più e coinvolgere la gente». Ora bisognerà capire quale sarà l'atteggiamento della Lega. Il Carroccio per ora ha deciso di puntare su Claudio Codato, che però potrebbe decidere di fare un passo indietro. «Non andremo da soli al primo turno - spiega Mestriner - ma ora non sappiamo se uno dei nostri alleati sarà da subito la Lega, che deve capire come la situazione di Scorzè meriti unità. La nostra lista sarà di gente motivata, coinvolgendo associazioni e categorie». Alla presentazione di ieri, c'erano anche alcuni esponenti della Lega cittadina. Su quello che accadrà in futuro, però, Codato non si sbilancia. «Non so - taglia corto il leghista - aspettiamo di vedere cosa succede a livello provinciale». Intanto la lista civica Comunità dei Valori si sta muovendo. Dopo aver aperto la sua sede a fianco dell'ufficio postale di Peseggia, è pronta a candidare il proprio uomo fin dal primo turno. Per ora circola il nome di Antonio Viale.
(Alessandro Ragazzo)