Umana, immediata riscossa

MESTRE.Messa una seria ipoteca al passaggio ai quarti di finale della Fiba EuropeCup, l'Umana si rituffa nel campionato, cercando di riscattare immediatamente il capitombolo di Schio e di ridurre al minimo gli scompensi dell'estenuante trasferta a Vologda. Staff e giocatrici sono arrivati venerdi alle 23 all'aeroporto di Tessera, dopo un viaggio in pullman di 8 ore, iniziato alle 6 della mattina e il doppio volo Mosca-Roma e Roma-Venezia. Quattro giorni in giro per l'Europa, compresa la battaglia sul parquet della Chevakata. Sarà proprio la fatica l'avversario più insidioso per Andrade e compagne nel match casalingo contro il Banco di Sicilia Ribera, squadra superata con facilità all'andata (74-56), rinvigorita dalla convincente vittoria di domenica scorsa contro la Comense, che stasera riceve Schio, mentre Taranto ospita Napoli. Perso il primato, dopo la sconfitta nel derby con la Famila, l'Umana non può permettersi scivoloni, soprattutto al Taliercio, parquet imbattuto in A/1 al pari di Taranto e Schio, dove il quintetto di Massimo Riga ha infilato otto vittorie consecutive. Tenendo anche conto che nel prossimo turno l'Umana sarà impegnata nel posticipo di lunedi sera sul campo dalla Phard Napoli. «Siamo ritornati dalla Russia stanchi, ma felici - sottolinea coach Riga - la vittoria in Coppa ci permette di affrontare con il morale alto la partita di campionato contro il Banco di Sicilia». Ribera ha la peggior difesa del campionato (74,1 di media), l'Umana il secondo miglior attacco (73,1), le siciliane in trasferta hanno incassato solo due punti (63-55 a La Spezia) con sei sconfitte all'attivo. Il Banco di Sicilia si presenta a Mestre senza Silvia Favento, messa fuori gioco dalla distorsione alla caviglia rimediata sette giorni fa contro Como, mentre Marja Micovic si è infortunata all'Opening Day contro Schio. Umana ancora senza Eva Giauro, sostituita nel roster da Giulia Pegoraro, come accaduto a Schio e a Vologda. Sulla panchina del Banco di Sicilia, dalla scorsa settimana, siede Francesco Paolo Anselmo, 53 anni, che ha avvicendato Gianni Tripodi, esonerato dopo la sconfitta di Montichiari (21 gennaio). Promette scintille il duello in cabina di regia tra Shannon Johnson e Megan Duffy, pimpante play ex Rhondda Rebels, ma anche la sfida tra Modica e Montagnino, 22enne guardia ex Tulane University, sarà un match all'interno della partita.
(Michele Contessa) Cosi al Taliercio (ore 18)Umana Reyer Venezia: 4 Pegoraro, 6 Sottana, 7 Modica, 8 Johnson, 9 Sanford, 10 Andrade, 11 Nadalin, 13 Romagnoli, 14 Vujovic, 15 Zampieri. Allenatore: Massimo Riga.
Banca di Sicilia Ribera: 4 Farris, 5 Duffy, 8 Bona, 10 Riccardi, 11 Montagnino, 14 Perfetti, 15 Pys'Mennik, 16 Campanella, 18 Razmaite, 20 Morrison. Allenatore: Paolo Francesco Anselmo.
Arbitri: Biasini di Veroli e Battista di Pontassieve (Fi)