Decisione dopo 30 anni A Mirano torna via Roma

MIRANO.Dopo oltre trent'anni Mirano tornerà ad avere una via Roma. Lo ha deciso la giunta comunale, che ha deliberato l'intitolazione di alcune nuove strade tracciate all'interno della nuova lottizzazione «Bella Mirano», tra le vie Porara e Gramsci. E proprio via Gramsci era stata per anni la via Roma dei miranesi, prima di essere intitolata, nei primi anni Settanta, al politico sardo. Mirano era fino ad oggi uno dei pochissimi comuni italiani a non avere una via intitolata alla capitale, l'unico del Miranese. L'obbligo di dedicare alla «città eterna» una via non secondaria di ogni comune fu introdotto nel 1931 da Benito Mussolini, per ricordare la Marcia su Roma. Mirano, amministrata dai podestà (i sindaci del regime fascista) dal 1923 al 1940, non fece eccezione. Recentemente però la denominazione di via Roma fu cambiata in via Antonio Gramsci, sotto la giunta di Giancarlo Tonolo, sindaco per un decennio dal 1970 al 1980. Fu quello un periodo di profonda rivisitazione della storia e della toponomastica di Mirano, città decorata al valor militare per la guerra di Liberazione e che proprio in quegli anni modificò anche il nome della piazza principale, da «Vittorio Emanuele II» a piazza «Martiri della Libertà». Un taglio netto col passato, per quella che si è autoproclamata nel 1995 «Città della pace». Ma a molti nostalgici la mancanza di una via Roma in paese non è mai piaciuta e non sono mancate in questi anni richieste per una reintitolazione. L'occasione è venuta con la grande lottizzazione «Bella Mirano», che sta nascendo proprio ai confini del quartiere Gramsci, dove già sorgono alcune vie dedicate a importanti città italiane, come via Firenze e via Torino.
Via Roma sarà il nome della laterale di via Porara, che collegherà il quartiere delle vie Porara-Wolf Ferrari con la popolosa via Gramsci. Una via ancora tutta da creare, con le prime abitazioni in costruzione proprio in questi mesi. E' qui tra l'altro che il Comune si accinge ad aprire il nuovo bando per la cessione di 12 alloggi e altrettanti garage interrati a prezzo convenzionato: le domande per accedervi apriranno il 16 novembre.
(Filippo De Gaspari)