Dopo Brkic anche Faraoni al Cagliari

UDINE Sono sette, con sei voci in uscita e una sola in entrata, le operazioni fin qui concluse dall’Udinese in questa finestra di mercato invernale, ma l’enensima cessione è già in canna: Faraoni al Cagliari (dove troverà Brkic). La cessione più eclatante è stata quella di Luis Muriel, che

Dopo Brkic anche Faraoni al Cagliari

UDINE Sono sette, con sei voci in uscita e una sola in entrata, le operazioni fin qui concluse dall’Udinese in questa finestra di mercato invernale, ma l’enensima cessione è già in canna: Faraoni al Cagliari (dove troverà Brkic). La cessione più eclatante è stata quella di Luis Muriel, che

Dopo Brkic anche Faraoni al Cagliari

UDINE Sono sette, con sei voci in uscita e una sola in entrata, le operazioni fin qui concluse dall’Udinese in questa finestra di mercato invernale, ma l’enensima cessione è già in canna: Faraoni al Cagliari (dove troverà Brkic). La cessione più eclatante è stata quella di Luis Muriel, che

Riecco Zola dopo il sogno con Pozzo

UDINE Ha lasciato da signore, presentando una lettera di dimissioni alla società e pubblicandone un’altra ai tifosi, ringraziandoli per le emozioni condivise e spiegando loro che il Watford veniva prima di tutto. È stato dunque un commiato l’ultimo atto del rapporto tra l’attuale allenator

Riecco Zola dopo il sogno con Pozzo

UDINE Ha lasciato da signore, presentando una lettera di dimissioni alla società e pubblicandone un’altra ai tifosi, ringraziandoli per le emozioni condivise e spiegando loro che il Watford veniva prima di tutto. È stato dunque un commiato l’ultimo atto del rapporto tra l’attuale allenator

Riecco Zola dopo il sogno con Pozzo

UDINE Ha lasciato da signore, presentando una lettera di dimissioni alla società e pubblicandone un’altra ai tifosi, ringraziandoli per le emozioni condivise e spiegando loro che il Watford veniva prima di tutto. È stato dunque un commiato l’ultimo atto del rapporto tra l’attuale allenator

Muriel-Samp si decide e qui serve una punta

di Pietro Oleotto wUDINE Ecco l’apertura che Gino Pozzo aspettava, ma anche l’ultimatum doriano e la necessità di pensare a un sostituto per rimpolpare la rosa affidata ad Andrea Stramaccioni nel caso ci fosse il via libera a Muriel. Dopo le botte rimediate l’altra sera per mano della Lazi

Muriel-Samp si decide e qui serve una punta

di Pietro Oleotto wUDINE Ecco l’apertura che Gino Pozzo aspettava, ma anche l’ultimatum doriano e la necessità di pensare a un sostituto per rimpolpare la rosa affidata ad Andrea Stramaccioni nel caso ci fosse il via libera a Muriel. Dopo le botte rimediate l’altra sera per mano della Lazi

Muriel-Samp si decide e qui serve una punta

di Pietro Oleotto wUDINE Ecco l’apertura che Gino Pozzo aspettava, ma anche l’ultimatum doriano e la necessità di pensare a un sostituto per rimpolpare la rosa affidata ad Andrea Stramaccioni nel caso ci fosse il via libera a Muriel. Dopo le botte rimediate l’altra sera per mano della Lazi