Aree naturalistiche Quest'anno gli interventi costano 121 mila euro

SESTO AL REGHENAUn piano di manutenzione dei beni ambientali della soppressa Provincia di Pordenone, ora a carico del Comune di Sesto al Reghena. È quanto ha approvato la giunta guidata dal sindaco Marcello Del Zotto: al finanziamento della spesa prevista per le manutenzioni ordinarie di quest'anno

Ramuscello, operativo un punto prelievi e analisi

SESTO AL REGHENALa giunta di Sesto al Reghena ha concesso al centro medico Diagnostica 53 di Azzano Decimo alcuni locali del centro sociale di Ramuscello per farne un punto prelievi e analisi. Dal 2006, la struttura già ospita l'ufficio di Poste italiane, nonché alcune associazioni. L'amministrazion

Condannato per truffa sulla fornitura Enel

sesto al reghenaSostituzione di persona e truffa sono le accuse per le quali è stato condannato ieri a un anno e 120 euro di multa Francesco Di Attanasio, residente a Chions. Secondo l'accusa aveva stipulato un contratto di fornitura con Enel per un locale di Sesto al Reghena ("La Tana") che gestiva

Tre appuntamenti col pianista Granata

Il Pordenone Music festival di Farandola arriva a Valvasone Arzene, dove oggi alle 21 in sala Roma proporrà il recital di Francesco Granata (in foto), talentuoso pianista diciannovenne milanese. Diplomato con il massimo dei voti al conservatorio Verdi, si è perfezionato frequentando numerose masterc

Volontarie in Burundi Stasera il racconto

CASARSAElisa Papais, di Zoppola, e Marta Nocent di San Giorgio in Bosco, sono due odontoiatre che tra agosto e settembre hanno trascorso tre settimane come volontarie in Burundi. Rientrate i primi di settembre, ora raccontano la loro esperienza: appuntamento oggi alle 20.30 al ristorante Al Posta di

Vacanze saltate, agente di viaggi condannata

Vacanze pagate dai clienti ma saltate per la mancata prenotazione, la titolare di un'agenzia di viaggi è stata condannata per truffa aggravata e continuata a due anni e sei mesi di reclusione e 900 euro di multa. La Procura ha contato 29 parti offese, fra le quali quattro pordenonesi (tre residenti