Senza Titolo

n VENERDÌ 18 MAGGIO 2018Di turno con orario continuato(8.30-19.30)Degrassi via Monte Grappa 79 0432 480885Pasini viale Palmanova 93 0432 602670Servizio notturno:Beltrame piazza Libertà 9 (0432 502877)Servizio a battenti aperti: 19.30 - 23.00.A chiamata e con obbligo di ricetta medica urgente 23-8 (f

Senza Titolo

n VENERDÌ 18 MAGGIO 2018Di turno con orario continuato(8.30-19.30)Degrassi via Monte Grappa 79 0432 480885Pasini viale Palmanova 93 0432 602670Servizio notturno:Beltrame piazza Libertà 9 (0432 502877)Servizio a battenti aperti: 19.30 - 23.00.A chiamata e con obbligo di ricetta medica urgente 23-8 (f

appuntamenti

chiusaforteGli studenti ricordanoPierluigi Cappellonn "Fra l'ultima parola detta e la prima nuova da dire: è lì che abitiamo". Domani, alle 10.30, nel centro scolastico, a Chiusaforte, i versi di Pierluigi Cappello saranno letti dagli studenti delle scuole medie di Pontebba, Moggio Udinese-Resia. In

appuntamenti

chiusaforteGli studenti ricordanoPierluigi Cappellonn "Fra l'ultima parola detta e la prima nuova da dire: è lì che abitiamo". Domani, alle 10.30, nel centro scolastico, a Chiusaforte, i versi di Pierluigi Cappello saranno letti dagli studenti delle scuole medie di Pontebba, Moggio Udinese-Resia. In

de cecco protagonista

nScudetto che parla friulano. Il Perugia è campione d'Italia per la prima volta, e un po' si esulta anche a Pozzuolo del Friuli. Nella Sir, infatti, il palleggiatore è Luciano De Cecco, argentino originario proprio del Comune udinese. Ieri, in gara 5 della finale scudetto con la Lube Civitanova, ha

de cecco protagonista

nScudetto che parla friulano. Il Perugia è campione d'Italia per la prima volta, e un po' si esulta anche a Pozzuolo del Friuli. Nella Sir, infatti, il palleggiatore è Luciano De Cecco, argentino originario proprio del Comune udinese. Ieri, in gara 5 della finale scudetto con la Lube Civitanova, ha

de cecco protagonista

nScudetto che parla friulano. Il Perugia è campione d'Italia per la prima volta, e un po' si esulta anche a Pozzuolo del Friuli. Nella Sir, infatti, il palleggiatore è Luciano De Cecco, argentino originario proprio del Comune udinese. Ieri, in gara 5 della finale scudetto con la Lube Civitanova, ha

il programma delle pro loco

Ormai siamo nel cuore della primavera e praticamente tutte le Pro Loco del Friuli Venezia Giulia sono all'opera nell'organizzazione dei loro appuntamenti, tra tradizione, scoperta del territorio e ovviamente valorizzazione dei sapori tipici. Per il benessere in movimento segnaliamo la marcia a Belgr

il programma delle pro loco

Ormai siamo nel cuore della primavera e praticamente tutte le Pro Loco del Friuli Venezia Giulia sono all'opera nell'organizzazione dei loro appuntamenti, tra tradizione, scoperta del territorio e ovviamente valorizzazione dei sapori tipici. Per il benessere in movimento segnaliamo la marcia a Belgr

il programma delle pro loco

Ormai siamo nel cuore della primavera e praticamente tutte le Pro Loco del Friuli Venezia Giulia sono all'opera nell'organizzazione dei loro appuntamenti, tra tradizione, scoperta del territorio e ovviamente valorizzazione dei sapori tipici. Per il benessere in movimento segnaliamo la marcia a Belgr

Villa Kechler apre le porte ai sapori locali

RONCHISVilla Kechler, la splendida dimora settecentesca di Fraforeano, apre il suo parco a un evento dedicato alla solidarietà e alla promozione del territorio. Avanguardie Rurali in programma per domenica 29 dalle 10 alle 18 è organizzata per il secondo anno dall'associazione culturale Fermenti Vin

Villa Kechler apre le porte ai sapori locali

RONCHISVilla Kechler, la splendida dimora settecentesca di Fraforeano, apre il suo parco a un evento dedicato alla solidarietà e alla promozione del territorio. Avanguardie Rurali in programma per domenica 29 dalle 10 alle 18 è organizzata per il secondo anno dall'associazione culturale Fermenti Vin

In via Duca d'Aosta cittadini in trappola

di Stefano Bizzi"Zona militare-Divieto di accesso-Sorveglianza armata". I cartelli rettangolari gialli appesi tutto intorno dell'ormai abbandonata Caserma "del Fante" di via Duca d'Aosta sono allo stesso tempo surreali e profetici. A quasi due mesi dalla chiusura, la strada che costeggia il lato sud