Il sindaco di Amatrice alla diga del Vajont

ERTO E CASSOSi sono incontrati alla diga del Vajont durante le giornate in cui si celebrava l'anniversario del disastro del 9 ottobre. I sindaci di alcuni dei Comuni italiani più colpiti dalla natura nel corso degli ultimi decenni si sono dati appuntamento sulla frana del monte Toc. Ai piedi della d

Simposio di scultura a Erto

Oggi e domani a Erto e Casso "Simposio di scultura su legno". Ricco il programma tra arte, eventi culturali, musica e mercatini. Gli artisti daranno vita alle proprie creazioni lungo le vie del paese. Domani dalle 9 alle 13 a Erto laboratorio artistico "Intrecci di mani e di legno". I partecipanti p

Il Comune dice "no" all'arrivo di migranti

ERTO E CASSOSei migranti su 378 residenti, moltissimi dei quali anziani. Il Comune di Erto e Casso ha detto "no" a questa ipotetica quota di profughi da ospitare sul territorio, anche alla luce del fatto che non esistono immobili adatti allo scopo.Il consiglio comunale ha quindi approvato un ordine

paesi

CAVASSO NUOVOMostra "abbinata"al libro di Carniellonn Domani, nella sala consiliare del municipio di Cavasso Nuovo, si terrà la presentazione del libro illustrato Carube, architettura rurale della zona berica di Renzo Carniello. Alla presentazione è abbinata una mostra, visitabile sino al 4 novembre

PAESI

CLAUTCronoscalataal rifugio Pradutnn Sabato alle 17, appuntamento al rifugio Pradut con la cronoscalata. La gara non competitiva partirà dal ponte degli alpini in località Lesis e salirà lungo il sentiero Cai 960 che attraversa il bosc da Lese, per arrivare al rifugio. Si potranno effettuare le iscr

Duello sui parcheggi a pagamento

di Andrea SartoriwSAN VITO AL TAGLIAMENTOI parcheggi in centro a San Vito sono destinati a restare a pagamento. Valerio Delle Fratte (Amo San Vito) insiste sull'uscita del Comune dalla Gsm, società che si occupa della gestione degli stalli blu a San Vito, Pordenone, Sesto al Reghena ed Erto e Casso.

l'anniversario della strage

di Fabiano FilippinwVAJONTLi aveva rievocati lo scrittore Mauro Corona pochi giorni fa, invitando tutti ad un maggior rispetto per la tematica del Vajont: ora i 487 bambini morti nel disastro del 9 ottobre 1963 si sono trasformati simbolicamente in altrettanti palloncini colorati, lanciati in aria d

l'anniversario della strage

di Fabiano FilippinwVAJONTLi aveva rievocati lo scrittore Mauro Corona pochi giorni fa, invitando tutti ad un maggior rispetto per la tematica del Vajont: ora i 487 bambini morti nel disastro del 9 ottobre 1963 si sono trasformati simbolicamente in altrettanti palloncini colorati, lanciati in aria d

l'anniversario della strage

di Fabiano FilippinwVAJONTLi aveva rievocati lo scrittore Mauro Corona pochi giorni fa, invitando tutti ad un maggior rispetto per la tematica del Vajont: ora i 487 bambini morti nel disastro del 9 ottobre 1963 si sono trasformati simbolicamente in altrettanti palloncini colorati, lanciati in aria d

quel 9 ottobre 1963

yyVajont è il nome del torrente che scorre nella valle di Erto e Casso per confluire nel Piave, davanti a Longarone e a Castellavazzo, in provincia di Belluno. La storia di queste comunità venne sconvolta dalla costruzione della diga del Vajont, che determinò la frana del monte Toc nel lago artifici

quel 9 ottobre 1963

yyVajont è il nome del torrente che scorre nella valle di Erto e Casso per confluire nel Piave, davanti a Longarone e a Castellavazzo, in provincia di Belluno. La storia di queste comunità venne sconvolta dalla costruzione della diga del Vajont, che determinò la frana del monte Toc nel lago artifici