Ceraolo fa muro sull'Irpef e vara il bilancio dell'addio

di Chiara BenottiwSACILE«Linea ferma sull'addizionale comunale Irpef 2018 a Sacile: è scaglionata sul reddito dal 4.5 al 7 per mille». Il sindaco Roberto Ceraolo ha varato il bilancio 2018, ieri sera in consiglio comunale a palazzo Ragazzoni, sotto la "sassaiola" dei consiglieri Pd e M5s. «Fiscalità ferma al 2017 e gli strali delle opposizioni e sindacati erano previsti - il primo cittadino Ceraolo non ha perso l'aplomb -. L'impianto del prelievo Irpef è una scelta: tassare gli immobili è un rischio, perché tanti non producono reddito e gli anziani pagano doppio. Piuttosto è l'Irpef regionale che pesa in busta paga: ma in Regione non governa il centrosinistra?». Conti a pareggio con il bonus della Regione Fvg annunciato tra i 200 mila e i 240 mila euro. Ultimo bilancio. «Conti comunali in salute e mi dimetterò il 19 gennaio per candidarmi alle regionali 2018». Il sindaco ha messo a fuoco i conti pubblici che mettono a pareggio 47.976.302,24 euro nel 2018. Il dettaglio: nel bilancio ci sono 11.956.465,22 euro nelle casse dell'Ambito 6.1 e per altri 12 mesi il Comune liventino resterà capofila dei conti socio-assistenziali dell'area vasta e quindi al netto Sacile risulta con un pareggio di 36.924.837,22 euro. Lo zoom è sui trasferimenti della Regione Fvg al Comune di Sacile: 4.401.000 euro nel 2018 (erano 4.159.000 nel 2017). La pressione fiscale media pro capite per i residenti si attesterà nel 2018 a 429, 24 euro nel 2018 (nel 2017 è di 437,79 euro). Il debito pubblico (soprattutto mutuo) è andato a dieta dal 2009 al 2017: passa da 34.139.000 euro a 19.815.000 e nel 2018 continuerà la discesa perché il Comune di Sacile ha scelto di estinguere progressivamente i mutui. Spese triennali: la futura caserma dei vigili del fuoco in via Bandita conta un finanziamento regionale di 1,6 milioni di euro. La spesa totale in opere pubbliche triennali 2018-2020 sfiora 16 milioni di euro. Le opere. Pista ciclabile di Cornadella in corso d'opera, adeguamento impianto anti incendio retro Zancanaro in corso d'opera, ristrutturazione scuola Da Feltre in corso. Poi percorso protetto via Ungaresca, potenziamento impianto video-sorveglianza, manutenzione e adeguamento scuola dell'infanzia Collodi in completamento. Gronda est primo lotto in appalto entro 2017 come il manto sintetico del campo esterno del XXV Aprile. Manutenzione passerelle ciclopedonali in appalto entro l'anno, palestrine "ex Nievo" terzo lotto in appalto, sistemazione sponda Livenza via Balliana in appalto, pista ciclo-pedonale tra via Don Milani e via Pasubio tutte in appalto 2017. Restauro palazzo Ragazzoni III lotto, Parco urbano primo lotto, illuminazione pubblica in via Orzaie e altre vie tutte in appalto entro 2017. Giardino nel centro diurno casa di riposo, asfaltature di via Lacchin, via Dante, Campo Marzio, via dello Sport e strada d'accesso alla Fattoria sociale, parcheggio di via don Milani, idrovore del sottopasso di via Di Vittorio tutti in appalto entro l'anno. Poi a Cavolano 64 loculi nel cimitero in appalto entro 2017. Progetti: restauro dell'ex chiesa di San Gregorio, del torrione sul retro del Duomo, ristrutturazione del trasporto pubblico locale, consolidamento della sponda del Livenza, la presa idrica dal Meschio, centraline idroelettriche e tre zone a km 30. ©RIPRODUZIONE RISERVATA