Messa del donatore con l'Avis Il presidente: un anno positivo

CORDENONSDomenica, alle 11, nella chiesa di San Pietro a Sclavons, verrà celebrata la messa del donatore, a cui seguirà un rinfresco nel vicino oratorio aperto a soci, famigliari e simpatizzanti. È la penultima iniziativa dell'anno dell'Avis comunale Cordenonese, durante la quale si trarrà un primo bilancio del 2017: bilancio non definitivo ma già positivo, dato che le donazioni a fine novembre erano 722 contro le 632 dello stesso periodo del 2016 hanno superato il totale di quelle effettuate in tutto il 2016. Anche i nuovi donatori sono in aumento, 51 sui 50 dello stesso periodo dello scorso anno.Sottolinea il presidente Fabio Mio: «I risultati sono merito di tutti i donatori, i quali stanno assimilando bene l'idea di doversi prenotare tramite l'ufficio ProntoAvis». Passate le feste, l'appuntamento sarà con la Lucciolata pro Via di Natale, di domenica 7 gennaio alle 17.30, organizzata dall'Avis Cordenonese con l'Aido e Li Boteghis e dedicata alla memoria dell'architetto Valter Grigolon, socio avisino scomparso un anno fa. (m.bi.)©RIPRODUZIONE RISERVATA