Gender e didattica, prosegue la polemica sull’incontro

SACILE "Gender (d)istruzione: le nuove forme di indottrinamento nelle scuole italiane" è il tema dell'incontro in programma mercoledì, alle 20.30, al teatro Zancanaro di Sacile. Protagonista il presidente nazionale dell'associazione "Giuristi per la vita" Gianfranco Amato (ingresso gratuito con servizio baby-sitter). L'iniziativa è patrocinata dal Comune attraverso l'assessorato alla cultura. E sul patrocinio comunale è polemica. Nel mirino di Alessandro Rinaldini (Cittadini per Sacile) il sindaco Roberto Ceraolo, al quale ricorda il giuramento sulla Costituzione e non sulla Bibbia. «Il rispetto delle istituzioni, nel caso la scuola italiana, avrebbe dovuto portare a un comportamento più laico e decisamente più staccato - osserva Rinaldini – È lecito chiedersi se sia stata un'idea del primo cittadino, dato che la collettività che si trova, suo malgrado, coinvolta nella questione». Quindi ne ripercorre la carriera politica, giungendo al Pri di Giovanni Spadolini il quale parlava di avere «un Tevere più largo». E chiosa: «Mi chiedo cos'è rimasto oggi di quell'insegnamento politico». (m.mo.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA