Ovan: così spenderemo l'avanzo

COLLOREDO DI MONTE ALBANO Non tarda ad arrivare la replica di Luca Ovan, sindaco del comune collinare, in merito all'attacco via stampa e via volantinaggio fatto della minoranza capitanata da Ennio Benedetti su Tasi e Imu. «In primo luogo - ha puntualizzato Ovan - è bene precisare che l'extragettito Imu non è un problema di relazioni istituzionali tra Stato, Regione ed enti locali. Infatti, il dato relativo l'extragettito Imu, contrariamente a quanto affermato nell'articolo, non è stato previsto e stimato né dal sindaco né dalla giunta di "esperti" capitanata da un operaio. La somma relativa all'extragettito Imu è stata fissata dalla Regione e non può essere né negoziata, né ridefinita. Poiché il dato non è stabilito dall'amministrazione comunale, è ben difficile che quest'ultima possa aver sbagliato le previsioni. La Regione ha comunicato a luglio i dati dell'extragettito Imu, pari a 296.348 euro per poi, a metà novembre, rettificare la cifra portandola a 255.000 euro, con una differenza di 41.348 euro, che sono già rientrati nelle casse del comune. Per quanto riguarda, invece, la previsione relativa al gettito della Tasi si evidenzia che si tratta di una forma di tributo nuova. La diversa modalità di applicazione della Tasi rispetto all'Imu ha generato, invece, una differenza di 16.000 euro». «Tale dato evidenzia - continua Ovan- che le stime sono state prudenziali, rispondendo ai principi contabili di attendibilità, prudenza e congruità delle previsioni di entrata. In ogni caso, l'avanzo di bilancio sarà utilizzato per effettuare opere urgenti, nell'interesse della intera collettività, con particolare riguardo al miglioramento della manutenzione delle strade, alla pulizia dei pozzetti, alla prevenzione degli incidenti stradali con l'apposizione di rallentatori ed altri dispositivi di sicurezza, al rinnovo e revisione della segnaletica stradale verticale e orizzontale». Luciana Idelfonso