Sei concerti in cartellone con "Il volo del jazz"

Si aprirà con un viaggio nel tempo, dentro un jazz club anni 50 e con un cantante - Gregory Porter - che nella voce ha Nat King Cole e Mahalia Jackson, Marvin Gaye e Billie Holiday, la decima edizione de "Il volo del jazz", organizzata a Sacile dal circolo Controtempo. Porter sarà protagonista dell'anteprima del festival il 3 novembre al Verdi di Pordenone. La proposta si sposterà poi a Sacile, dove, dall'8 novembre al 14 dicembre, si susseguiranno cinque concerti all'insegna della contaminazione, firmati da talenti di caratura internazionale, e una chiusura che darà spazio anche ai giovani talenti locali. Il programma prevede, dopo Porter, il groove incisivo dello svedese Lars Danielsson con il progetto "Liberetto" (8 novembre); la voce unica e graffiante della cantante e chitarrista canadese Térez Montcalm (15 novembre); l'impeccabile swing del Chihiro Yamanaka European Trio (21 novembre); la stella californiana della tromba Ambrose Akinmusire (29 novembre) e la nuova grande voce dell'Africa, Dobet Gnahoré (12 dicembre). In collaborazione con il Rotary Club Sacile Centenario, il Controtempo ha poi previsto un concerto domenicale a ingresso libero il 14 dicembre, alle 18, affidato alla Flight Big Band. Giunto alla terza edizione, il progetto vuole dare spazio ai giovani musicisti di tutte quelle realtà scolastiche musicali che abbiano la caratteristica di promuovere un'attività permanente e continuativa nel territorio, con il coinvolgimento dei due conservatori regionali. L'obiettivo è quello di far confluire in un unico concerto l'esibizione di giovani affiancati da artisti di fama, che quest'anno saranno Juri Dal Dan al piano e Oscar Varnier alla batteria. Non si esprimeranno soltanto in musica, al Volo del jazz, i migliori talenti giovani della nostra regione. L'immagine che accompagna il decennale della rassegna è stata infatti realizzata in esclusiva da Alessandro Gottardo, aka Shout, che è nato a Pordenone nel 1977, ma vive e lavora a Milano ed è uno degli autori più apprezzati a livello globale, tanto che le sue illustrazioni appaiono su testate prestigiose come il New Yorker. Per ogni serata-concerto del festival, inoltre, Controtempo ha coinvolto altri quattro giovani artisti, che hanno realizzato le copertine dei concerti che saranno proiettate allo Zancanaro: Tommaso Bet, con la sua pittura espressiva, Elisa Vendramin, con il suo design accattivante, Marta Lorenzon, con acquerelli decisi, e Marco Tonus, con il suo tratto cartoonesco. Biglietti in vendita dal 10 ottobre; per Gregory Porter, i biglietti sono in vendita sul sito del teatro Verdi. Info: 328 6247734 / 347 4421717, www.controtempo.org. (c.s.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA