Vito d'Asio, libri d'eccezione nella biblioteca parrocchiale

VITO D'ASIO Angelo Floramo, direttore della Biblioteca Guarneriana di San Daniele e Paolo Zaja, autore della catalogazione, hanno tenuto a battesimo il lavoro di catalogazione e conservazione del fondo librario della biblioteca parrocchiale di San Michele Arcangelo a Vito d'Asio. L'appuntamento, a cura dell'associazione "Hortus Librorum", neonato sodalizio culturale, presieduto dal parroco don Italico Josè Gerometta, è stato l'occasione per illustrare a studiosi e appassionati quello «scrigno di sapere e di memoria, non soltanto di devozione ma di luoghi, testimonianze, immagini, pensieri» come lo ha definito don Gerometta che è il prezioso patrimonio librario della biblioteca parrocchiale. «Cogliere da un tesoretto di inestimabile valore un incunabolo, una cinquecentina e due settecentine equivale a compiere un viaggio avventuroso nella cultura euopea fra - 1400 e 1700 – ha sottolineato il direttore della Guarneriana – Capace di di svelare non solamente gli interessi eruditi di quanti raccolsero i libri ma anche di scorgere, in filigrana, suggestioni ed emozioni che fanno parte del retaggio della nostra identità». (g.z.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA