Altro sì per la riduzione dei consiglieri regionali

UDINE Se non ci saranno intoppi, la riduzione del numero dei consiglieri regionali del Friuli Venezia Giulia scatterà già con le elezioni del 2013, quando, com'è noto, sarà rinnovata l'assemblea di piazza Oberdan. La Commissione affari costituzionali della Camera dei deputati ieri ha infatti approvato, con voto unanime, la norma varata a suo tempo dal Consiglio regionale Fvg che fissa l'elezione di un consigliere ogni 25 mila abitanti e non ogni 20 mila come avviene attualmente, quindi con un "dimagrimento" significativo del Consiglio stesso che così passerebbe da 60 a 48 eletti. «Si tratta - afferma l'onorevole Ivano Strizzolo, del Partito democratico, commentando l'approvazione - di un passo importante sulla strada intrapresa per la riduzione dei costi della politica. Ora c'è l'impegno ad assicurare un iter rapido alla legge, per cui l'approvazione nell'aula di Montecitorio dovrebbe avvenire prima della pausa estiva. Quindi, conclusi tutti gli altri passaggi, in autunno il provvedimento potrebbe ricevere il via libero definitivo. In questo modo, la riduzione dei consiglieri regionali del Friuli Venezia Giulia diverrebbe operativa già dalle elezioni della prossima primavera». (gi.lon.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA