Luglio Varianese enogastronomia e fuochi artificiali

yyIN DUOMO A UDINE Il Duomo di Santa Maria Annunziata, a Udine, ospiterà stasera, con inizio alle 21, la prima giornata del Festival internazionale "Cori d'Europa 2012", giunto ormai alla 12ª edizione, ideato dal Coro Monteverdi di Ruda. Il coro accademico dell'università Jagellonica "Camerata Jagellonica" di Cracovia (Polonia) diretto da Wlodzimierz Siedlik eseguirà brani di Jozef Swider, Henryk Mikolaj Gorecki, Andrzej Koszewski, Juliusz Luciuk ("O ziemio polska!" "O terra polacca!" con testo di Giovanni Paolo II) e Feliks Nowowiejski. Il Gruppo Polifonico "Claudio Monteverdi" di diretto da Matjaž Šcek proporrà brani di Giovanni Battista Candotti, Felix Mendelsshon Bartoldy, Antonin Tucapsky, Krzysztof Aleksander Janczak, Cecilia Seghizzi, Patrick Quaggiato e Marjan Grdadolnik. E per finire, a cori riuniti, "Graduale - Locus Iste" di Anton Bruckner. Ultimo fine settimana per il Luglio Varianese 2012, che ha richiamato nella frazione di Basiliano già migliaia di persone. In chiusura dei tradizionali festeggiamenti, la Pro loco presieduta da Roberto Botter ha programmato, nel rinnovato parco dei divertimenti, le ultime manifestazioni musicali, sportive e culturali che culmineranno domani sera con i fuochi d'artificio, spettacolo che sancirà la fine della sagra numero 45. Oggi, dalle 19, si terrà la finale del torneo di calcio a 5, che ha visto in gara 12 squadre, e alle 21 via con le danze al ritmo dettato dall'orchestra Happy Days; per i giovani la discoteca "Summertime Dance Tour". Domani gran finale con l'orchestra "Fantasy" e, alle 24, con lo spettacolo pirotecnico. Fanno da contorno alle manifestazioni una ricca pesca di beneficenza, un parco giochi per bambini, dolci dal mondo, gelato e fornitissimi chioschi con "costate di bufalo", gnocchi artigiani, frico, calamari, salsiccia, polenta, pizze cotte nel forno a legna, gastronomie tipiche friulane, ottimo vino delle Grave e dei Colli orientali del Friuli e birra a volontà. È disponibile un ampio parcheggio illuminato e custodito. I festeggiamenti sul colle miocenico, iniziati a fine giugno con la 4ª staffetta tra i pini - una novantina i partecipanti -, hanno avuto uno dei momenti clou nel concorso di miss paesi in festa, che ha visto primeggiare Laura Bergamasco, udinese di 17 anni. Molto seguiti anche alcuni cortometraggi in lingua friulana presentati nella rassegna Corti a Muris, come pure ha richiamato un gran numero di appassionati delle due ruote il gran premio Herbert Pontoni e papà Ferro di ciclismo per giovanissimi (7-11 anni) a cui hanno preso parte ben 115 mini ciclisti. E che dire delle mostre di pittura e fotografia inaugurate dal sindaco Micelli, la prima nella chiesetta di San Leonardo, dove si possono ammirare opere di Chatiusca Bassi, Carla Bulfon, Carla Cecconi, Barbara Concina, Paolo Ceppellotti, Sandra Di Lenardo, Gino Guerrini, Carlo e Paolo Mattiussi, Paola Molinaro, Marisa Nigris, Laura Pallaro, Marisa Samaro, Gino Spangaro, Miria Sut, Alfio Talotti, Giulio Tuttino e Carmela Zurini. Quella di fotografia "Passeggiando per il comune di Basiliano", promossa dal Circolo Grandangolo, è invece allestita nella ex scuola elementare; vi si possono ammirare bellissimi scorci del territorio, immortalati da Pierluigi Micelli, Giovanni Andrioli, Roberto Gigone, Luisa Grosso, Giovanni Ferro, Raffaella Tonutto, Arlette Codnich, Ennio Bon, Iginio Durisotti, Alberto Maglione, Giorgio Curidori, Bruno Caldana, Stefano De Faccio, Angelo e Andrea Moras. Entrambe le rassegne sono visitabili fino al termine dei festeggiamenti sul colle miocenico, intitolato a San Leonardo, unico del Medio Friuli, dove in età medioevale avvenne la costruzione di un castello, il Castrum Variani Riva Spellagalli, a opera di Randolfo di Villalta, distrutto nel 1298 per ordine del patriarca di Aquileia Raimondo. Amos D'Antoni ©RIPRODUZIONE RISERVATA