Poker del Tavagnacco, Bardolino ko

VERONA Il Tavagnacco cala il poker in Coppa Italia e supera il Bardolino, capolista del campionato, guadagnando così le semifinali. Entrambe le squadre tenevano molto a passare il turno dei quarti di Coppa Italia, visto che i due allenatori hanno deciso di far scendere in campo l'undici migliore a loro disposizione, nonostante acciacchi vari e una prossima giornata di campionato impegnativa sia per il Tavagnacco, sia per il Bardolino. A guadagnarne è stato di certo lo spettacolo e ad avere la meglio sul sintetico veronese è stata alla fine la Graphistudio di mister Rossi, ringalluzzito dalla rotonda vittoria di sabato scorso contro la Roma. Inizio sprint per le gialloblù friulane che al 17' passano in vantaggio con Bonetti, abile a insaccare un cross dal fondo di Camporese. Il ritmo è alto e se da una parte ci prova Da Rocha, dall'altra è Bissoli a cogliere la traversa, prima che Ohrsrtom sia chiamata a ribattere nuovamente una bella conclusione di Bonetti. Nella ripresa le due formazioni si scatenano. I gol arrivano a raffica. Prima è Parisi a raddoppiare con un siluro, pochi minuti dopo accorcia Di Criscio su punizione. Passano cinque minuti e il Tavagnacco allunga nuovamente con un bel colpo di testa di Sorvillo sugli sviluppi di un angolo, ma il Verona non sta a guardare: prima Battocchio si fa annullare un gol per fuorigioco, poi Da Rocha conclude per il 3-2. Il Tavagnacco ha ancora un guizzo che chiude definitivamente il match: a otto minuti dalla fine è Ilaria Mauro a infilare la porta scaligera con un tiro di potenza. Il Tavagnacco si guadagna così l'accesso alle semifinali (che giocherà contro la vincente di Brescia-Torino, in programma oggi) e può guardare alla partita di sabato con la Torres con un pizzico di fiducia in più. Anna Dazzan