La Pro Variano revoca le dimissioni del consiglio

BASILIANO All'unanimità l'assemblea della Pro Variano, approva la revoca delle dimissioni del Consiglio. Queste erano seguite per critiche al Direttivo, e dopo i richiami del presidente, alle due del primo giorno dell'anno, a ragazzi minorenni sorpresi su attrezzature del Colle della Pro Loco, sfociati in una denuncia con epilogo il 23 gennaio dal giudice di pace. Per solidarietà, si è dimesso il Consiglio con convocazione dell'assemblea dei Soci e popolazione per chiarire i casi. Tanta è stata la gente intervenuta all'Assemblea che ha occupato ogni angolo del salone. Dopo un saluto di don Zenarola che ha elogiato l'attività della Pro Variano, sotto la presidenza dell'Assessore Donato, Roberto Botter presidente dimissionario ha tracciato il consuntivo svolto nel 2011, ricordando la partecipazione a "Sapori Pro Loco"e l'organizzazione del "Luglio Varianese" e i motivi delle dimissioni che vanno ricercate nei disagi per l'utilizzo della sala parrocchiale, il diniego all'ampliamento del polifunzionale per infiltrazioni d'acqua, la protesta di un cittadino per i fuochi d'artificio e la querela per la vicenda del richiamo ai ragazzi minorenni scaturita in denuncia da un genitore. Sono seguiti gli intervenuti della vice presidente della Pro Loco Marchiol, di Pascolo e Dri a sostegno delle tesi di Botter; mentre Zermano, D'Odorico, Parusso, Pontoni, Cecchini, gli assessori comunali Pertoldi, Olivo ed altri hanno condannato il comportamento dei minori e del genitore che ha denunciato. Dopo un intervento di don Nali in contrasto sull'ampliamento del polifunzionale, il sindaco Roberto Micelli ha concluso gli interventi invitando il Consiglio al ritiro delle dimissioni e, applaudito da tutti i presenti, ha assicurato l'appoggio per l'ampliamento del polifunzionale. Amos D'Antoni