L'Isola della musica da stasera a Pasiano con undici gruppi

Parte stasera la settima edizione dell'Isola della musica, la tradizionale rassegna estiva del Comune di Pasiano realizzata nel suggestivo contesto naturale del Parco ai Molini. Organizzata anche quest'anno dall'associazione Soundpark di Pasiano, l'Isola della musica si è sempre dedicata a un pubblico giovane con proposte principalmente riferite agli ambiti alternativi, anche se parlare di generi è oggi sempre più difficile. Di fatto, con l'Isola della Musica sono recentemente arrivati a Pasiano nomi come Giuliano Palma e the Bluebeaters, Nina Zilli e i Gem Boy. Un'altra caratteristica del festival è quella di lasciare ampio spazio alle band emergenti locali. Non è certo un carattere esclusivo, questo, ma giova comunque sempre sottolineare che le occasioni per fare musica davvero, e cioè su un palco vero, con la strumentazione giusta e soprattutto con un pubblico in carne e ossa che ascolta, giudica, reagisce e commenta, non sono mai troppe. È più che naturale, quindi, che la rassegna pasianese richiami quasi "naturalmente" i giovani ai quali è dedicata, anche sulla base di un altro carattere inscindibile della rassegna: i chioschi e gli stand gastronomici. E questo è un dato tutt'altro che estraneo alla musica e riconducibile senz'altro a un modo di "viverla", la musica. L'ambiente, suggestivo, è certamente favorevole. Tuttavia, va anche evidenziatoo che chi partecipa all'Isola della Musica si trova coinvolto in un'atmosfera del tutto diversa dal tradizionale concerto, seppure all'aperto, di altri contesti musicali. Nei quattro giorni della rassegna, in definitiva, la musica è sia centro dell'attrazione che cornice dell'evento: un'esperienza da vivere, pertanto, oltre che da ascoltare. Si è detto dei quattro giorni in cui si sviluppa la rassegna, che comincia stasera, intorno alle 21, e prosegue fino a venerdì. Ogni volta ci saranno almeno tre band ad alternarsi sul palco, a eccezione di questa sera, che verrà occupata quasi interamente dall'opening party con due situazioni musicali: sul palcoscenico ci saranno Andrea Cia e Sasha Torrisi, con i Plastic Fun, Ado e La Lobby DJ Set. Domani, il gruppo di punta saranno i Rumatera, che si esibiranno assieme alle cattive Abitudini e agli Underdocs. Giovedì, la musica virerà al reggae con i Mellow Mood, che apriranno la serata seguiti dai Panicles e poi dagli Avenue 82. Venerdì, infine, si chiuderà con Tying Tiffany assieme ad Aucan e Captain Mantel. Non va dimenticata la birra artigianale San Gabriel, che accompagnerà le specialità gastronomiche, quest'anno arricchite anche da bruschette e mojito. L'ingresso è libero. Gabriele Giuga ©RIPRODUZIONE RISERVATA