In arrivo rastrelliere per 600 bici

Piazza Primo maggio, piazza Patriarcato, area Teatro comunale Giovanni da Udine, via Tomadini, largo Goldoni, via del Freddo, via Mantica, piazzale Diacono, piazza Giovanni XXIII, via Padova, parco Robin Hood, via Bariglaria e la piazza di Godia. Queste le 13 aree comunali dove, prossimamente, troveranno spazio nuove rastrelliere per il posizionamento delle biciclette. Con un investimento di 30 mila euro l'amministrazione comunale aggiungerà agli attuali 1.700 stalli altri 600 posti per le biciclette. Abbiamo raccolto le segnalazioni pervenute dal territorio e attraverso i consiglieri delegati di quartiere – spiega l'assessore alla Mobilità Enrico Pizza – e definito il piano di potenziamento delle rastrelliere. L'idea è quella di aumentare i posti-bici in corrispondenza dei nodi strategici di scambio intermodale come le aree commerciali, gli uffici, l'università, e i poli sportivi. I nuovi portabicicletta saranno caratterizzati da una struttura fissa che consentirà l'ancoraggio del telaio e non delle ruote. Il piano è comunque un work in progress – aggiunge Pizza –, prevediamo, infatti, di integrarlo nei prossimi mesi per andare incontro a ulteriori richieste dei cittadini. Smaltimento amianto La giunta Honsell ha approvato i progetti preliminari, redatti dagli uffici comunali, di due interventi di rimozione e smaltimento dell'amianto nell'ex frigo di via Sabbadini e nel palasport "Manlio Benedetti" di via Marangoni. Nel primo caso sono previste opere di bonifica sulla copertura del corpo principale e della tettoia attigua. L'intervento costerà 18 mila euro. Per il palazzetto Benedetti è prevista la rimozione dell'amianto presente nella copertura e in alcuni elementi perimetrali previo incapsulamento, con la conseguente sostituzione con altri materiali. Qui la spesa ammonta a 72 mila euro. ©RIPRODUZIONE RISERVATA