Passo decisivo per la discarica: il progetto in Regione

CORDENONS Discarica di Cordenons, nuovo capitolo. Approderà in Regione, all'attenzione della Commissione per la valutazione dell'impatto ambientale, il progetto di compatibilità ambientale della discarica, un'annosa questione che risale a oltre un decennio fa. La data di convocazione individuata per analizzare il progetto e decidere se dare il via libera (o meno) all'intervento è il 4 maggio. La discarica di Cordenons, da realizzare nell'area dei Magredi, costituirà sicuramente un tema portante della campagna elettorale. I candidati hanno già inserito nel proprio programma tale argomento, in un confronto politico che si preannuncia "caldo". La questione ha creato dissidi tra Cordenons e Pordenone, tanto da trascinare la contesa in tribunale. Il capoluogo di provincia sostiene che Cordenons non avrebbe rispettato l'accordo per cui la discarica di Vallenoncello avrebbe accolto i rifiuti cordenonesi e, in cambio, quest'ultima amministrazione si impegnava a restituire il favore. Un dissidio è nato anche con la Regione, alla quale è stata rivolta l'accusa di porre ostacoli alla discarica. Con la riunione della commissione Via a maggio, la situazione potrebbe sbloccarsi. La struttura pensata per Cordenons è finalizzata al conferimento dei cosiddetti sovvalli, ovvero i rifiuti solidi urbani opportunamente trattati e inertizzati. (l.v.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA