Cerimonie "negate" in città Il Fli: giovedì saremo in piazza

/I/BBICORDENONS. /I/BAmareggiati e increduli per la deliberazione dell'attuale giunta comunale di non festeggiare in modo ufficiale il 17 marzo i 150 anni dell'Unita d'Italia: lo afferma Maurizio De Marchi referente del circolo di Futuro e Libertà di Cordenons, il quale ha programmato l'allestimento di un gazebo in piazza. Il 17 marzo saremo in piazza con un nostro gazebo per ricordare ai cordenonesi l'importanza dell'anniversario – sottolinea – Siamo sgomenti di fronte alla decisione del sindaco di non voler organizzare nulla di ufficiale in città. É segno evidente che occorre cambiare e affermare i principi etici e morali che sono alla base dell'Unita d'Italia e del nostro essere italiani.