Casarsa, colpo a sorpresa: preso Giordano

/I/BBICASARSA./I/B Un puntello per il Casarsa (Promozione). Il direttore sportivo Rudi Taiariol ha ingaggiato Andrea Giordano, attaccante classe '68, con un importante trascorso nei 'pro": Fiorenzuola, Padova e soprattutto Chievo Verona le maglie più prestigiose che ha indossato. Il giocatore era libero dopo il divorzio con l'Unione Csv a dicembre: dopo qualche seduta di allenamento con i gialloverdi, le parti hanno trovato l'accordo. Giordano sarà 'abile e arruolabile" già da domenica, nella delicata sfida in trasferta con il Pertegada.BRDovrò conoscerlo meglio – afferma il tecnico del Casarsa, Ermano Diana – ma sono sicuro che ci potrà dare una grossa mano in termini di esperienza. Sotto questo profilo, mi aspetto molto da lui: a tanti miei giocatori non manca la qualità, quanto la cattiveria e la malizia. Per il rush finale Giordano potrà essere determinante. L'ingaggio dell'attaccante è, di fatto, l'ultimo tentativo per raddrizzare una stagione disgraziata. Errori in sede di mercato, giocatori che hanno deluso le aspettative, tre allenatori cambiati (Ermes Moro, Dovigo e ora Diana): dall'obiettivo play-off dichiarato la scorsa estate, la squadra si ritrova addirittura al penultimo posto. E se non cambia marcia, rischia seriamente la retrocessione diretta.BRÉ una situazione difficile ma rimediabile – sottolinea Diana – É vero, abbiamo ottenuto solo 4 punti nelle ultime nove gare, ma non siamo inferiori alle squadre che ci precedono: all'appello ci manca anche un po' di fortuna. Rimangono ancora otto giornate, mi auguro che le cose cambino. Dovranno cambiare già da domenica, quando il Casarsa andrà a Pertegada. La penultima che si reca sul campo di un'ottima squadra, una gara molto importante, che i gialloverdi affronteranno con un Giordano in più nel motore, ma privi di Paciulli, squalificato. Casarsa senza la sua stella: con un'assenza così pesante, in una sfida del genere, tutti dovranno dare qualcosa in più.BR©RIPRODUZIONE RISERVATA