Poesia e musica al femminile per solidarietà

Poesia, musica e solidarietà: questi i temi conduttori dell'evento giunto alla seconda edizione organizzato dal Comitato di Gorizia della Società Dante Alighieri in collaborazione con il locale comitato della Croce rossa italiana, il patrocinio della Biblioteca statale isontina e il sostegno della Fondazione Cassa di risparmio di Gorizia, che avrà luogo oggi, alle 17, nella sala conferenze della stessa Fondazione Carigo, in via Carducci.
Visto il notevole gradimento manifestato dal numeroso pubblico intervenuto durante la scorsa edizione, si è voluto riproporre anche quest'anno un incontro con la poesia e la musica come occasione di dialogo tra gli uomini e potente strumento di comunicazione in grado di superare le barriere tra di essi, ma anche momento quanto mai opportuno per manifestare concreta solidarietà.
Sei autrici: Mila Bratina, Anna De Vecchi, Hana Gasparac, Luisa Gastaldo, Marina Giovannelli, Egle Taverna, provenienti da Gorizia e località contermini, si avvicenderanno nella lettura di poesie tratte da proprie raccolte scritte nella lingua del cuore, italiana, slovena o friulana che sottolineano la ricchezza linguistica del nostro territorio.
A fare da contorno, l'esecuzione di alcuni brani strumentali da parte della giovanissima violinista Alice Pecorari. Come è stato già evidenziato nella scorsa edizione, in questo evento si intende affiancare al linguaggio poetico l'attenzione ai problemi che quotidianamente la Cri affronta nella sede goriziana. Un evento pertanto all'insegna della solidarietà con il coinvolgimento del pubblico in una raccolta fondi per l'acquisto di materiale didattico per i figli degli assistiti che verrà consegnato nel corso di una festa all'inizio di dicembre.
La stretta collaborazione tra la Cri goriziana e il Comitato della Dante Alighieri, iniziata alcuni anni fa, prevede anche l'organizzazione di corsi di lingua e cultura italiana a vari livelli per gli immigrati presenti nella nostra città.