Settimana della pittura Redfern in Carinzia

Anche un goriziano ha preso parte alla 30esima edizione della settimana internazionale della pittura a Suetschach, in Carinzia, a pochi chilometri da Klagenfurt. Tra i sette artisti invitati in rappresentanza di Austria, Slovenia, Croazia e Italia all'importante manifestazione artistica transfrontaliera c'era anche Paul David Redfern. Ognuno dei partecipanti ha realizzato le proprie opere sul posto, mettendo a confronto le tecniche preferite e le tematiche scelte con quelle utilizzate dagli altri. Paul David Redfern ha suscitato moltissimo interesse con le sue Photomorfosi digitali: l'artista isontino per l'occasione ha realizzato una serie di immagini dedicate ai personaggi della cultura locale, per poi stamparle in loco. Un'idea che ha affascinato il numeroso pubblico, accorso dalle principali città austriache, tanto che ampio spazio è stato riservato alle creazioni dai media locali e dall'emittente Orf, la cui presenza ha senza dubbio confermato l'importanza che questo evento culturale gode da trent'anni.
Il momento clou della settimana è stata la serata conclusiva, in cui sono state esposte le opere realizzate. L'appuntamento è stato caratterizzato da una massiccia affluenza di pubblico, tanto che grande soddisfazione è stata espressa dall'organizzatrice Tatjana Feinig dell'associazione culturale Kocna, sodalizio che ha supportato gli artisti sin dal primo giorno provvedendo affinchè tutto si svolgesse per il meglio. Oltre che con Paul David Redfern, il trentesimo anniversario dell'appuntamento è stato festeggiato con le opere artistiche di Draga Davitkova Eric, Milan Eric, Barbara Tedesco, Gustav Janus, Walter Mischkulnig e Danilo Bosic. (f.s.)