Dall'Etiopia fino a Udine: Sydney Salmon elegge il Friuli terra rasta portatrice di pace

ROTOTOM Undici concerti in Friuli, una terra di pace, una terra rasta. È il tour reggae di Sydney Salmon, che si esibirà in piú località da giovedì 24 giugno a domenica 11 luglio. A raccontarlo, in un lungo testo sul valore spirituale di questa musica tanto lontana quanto familiare, è Nicola Masolini, friulano che ha vissuto in Etiopia e ha suonato con Rita Marley. Pubblichiamo la sintesi di un suo ragionamento musicale. Bob Marley lo aveva piú volte dichiarato: «È il mio sogno, amico, ed è il sogno di tutti i rasta: tornare a casa in Etiopia e lasciare questa Babilonia. Comprerò della terra e porterò lí la mia famiglia, perché Babilonia sta per cadere». Quante volte, da spettatori di concerti reggae, abbiamo sentito questo grido: Shashamane? È il nome di una città d'Etiopia, a circa 250 chilometri a sud della capitale Addis Abeba nel bel mezzo della Rift Valley, attorniata da stupendi laghi vulcanici. Città strana, surreale, dove etiopi e qualche centinaio di rasta con le proprie famiglie ci vive in simbiosi e rispetto reciproco.
Tra questi rasta ce n'è uno che dalla Giamaica via New York,una decina d'anni fa, decise di porvi le basi per costruire un futuro, personale e comunitario, di sviluppo del proprio credo rasta. Diventare un vero e proprio rastaman e donare al proprio credo,la sua voce,dono divino e di gioia per la fortuna di vivere in Shashamane …The promise land… Proprio cosí: Sydney Salmon, cantante made in Jamaica decise di lasciare le lusinghe della Babilonia (dove aveva gia inciso e major discografiche lo stavano per coinvolgere nel regga-businness), per diventare vero e unico cantante rasta 'made in Shashamane". Tutti i cantanti e gruppi reggae al mondo gridano Shashamane, ma solamente alcuni, qualche decina, sono passati a farle visita. Tutti invocano questa 'terra promessa", ma è troppo dentro all'Africa, per poterla capire. Tutti cantano all'Etiopia ma tutti preferiscono il sole dei Caraibi.
Sydney Salmon no! Rispetta il suo credo,la sua fede in Jha. Lui è il vero Rastaman, 'The Lion of Shashamane" e quando non è in giro per l'Etiopia e l'Africa per qualche concerto, collabora con l'organizzazione umanitaria The Shashamane Settlement Community Development Foundation, la quale ha già realizzato e sviluppato scuole di primo e secondo grado e un ospedale.
Musicalmente, Sydney aveva gia inciso un album dal titolo New Order con la SoulJah band, due pezzi I do belive e Nuclear Wareahds e l'albumn Our time it's now. Da quando entra a far parte, come voce e leader del gruppo Twelve Tribes of Israel collabora con vari artisti tra cui Dennis Brown, Beres Hammon, Freddie McGregor, Half-Pint, Sugar Minot, Sister Carol, Shine Head, The Abyssinians. Dopo la prima visita in Etiopia realizza nel 2000 la canzone Shashamane on my mind (etichetta Orthodox Muzik) i cui ricavati sono tutti andati in dono a un progetto di ristrutturazione di alcuni edifici pubblici di Shashamane. Con la stessa band partecipa nel 2005 al mega-evento per celebrare il sessantesimo compleanno di Bob Marley Africa Unite.
Sicuramente il momento piú significativo per la sua carriera è l'esibizione all'interno del Palazzo imperiale di Hailé Sellassié, durante le celebrazioni per Bob Marley. Nel 2008 realizza tra l'Ethiopia e la Jamaica l'album
Ethiopia is calling and Babylon is falling, presentato alla 15° edizione del Rototom Sunsplash e tra i cd piú ascoltati nel continente africano.
Sydney Salmon per il 2010, dopo una tournèe in Africa, sarà per qualche settimana in Friuli, sua terra d'adozione, dove ritornerà in autunno per un tour europeo. In Friuli, terra che già per il terzo anno lo ospiterà per qualche settimana, Sydney ha scoperto i legami e l'intreccio della filosofia rasta legata a questa zona ancora non avvolta dallo stress delle metropoli. In Friuli ha scoperto che la triangolazione geografica perfetta tra la Jamaica,l'Etiopia e il Friuli può portare un'energia utile a sviluppare un movimento di pace e rispetto unico. C'è un perché in questi anni si è sviluppato il piú grande evento reggae d'Europa. La nostra regione è 'linkata" con la positività di questi momenti.
Fin dai tempi della chiesa d'Aquileia ci sono dei legami legati alla chiesa copta d'Etiopia, via Alessandria d'Egitto. Il leone alato della Serenissima fa da legame col leone di Giuda simbolo della casa imperiale etiope e della musica reggae. Pure sulle colline d'Osoppo si ritrova la semplicità e la pace delle colline Jamaicane e gli altopiani etiopi. La musica reggae-rasta è musica 'divina", vere e proprie preghiere al nostro unico Dio, ed è proprio dai testi biblici che provengono una gran quantità di canzoni reggae.
In questo passaggio nella 'terra rasta" Friuli, Sydney Salmon and Universal Vibes suoneranno: giovedì 24 giugno al Becco Fino a Manzano; venerdì 25 Reggae Night Live ad Ampezzo, sabato 26 Nikolay Platz a Villaco, mercoledì 30 I segreti dell'Etiopia - serata speciale conferenza di Syd – in mezzo al lavandeto, a Casletto di Porpetto, venerdì 2 luglio alla Festa della musica di Gonars, sabato 3 al Rototom Free di Udine, mercoledì 7 al Music Pepper club di Povoletto, giovedì 8 e venerdì 9 date da confermare, sabato 10 luglio Ethiopia community party zona Festintenda a Mortegliano, domenica 11 luglio data da confermare.
Nicola Masolini
©RIPRODUZIONE RISERVATA