In 163 per partecipare al Triajur

SAVOGNA. Successo per la 14ª edizione del Triajur, il triathlon del monte Matajur, disputato il primo maggio: la partecipazione è stata da record, con 64 squadre, per un totale di 163 atleti, fra cui una decina di donne; 22 i solisti, i concorrenti, cioè, che hanno scelto di affrontare tutte e tre le impegnative frazioni della gara. Nella prima, dal ponte di Savogna a Montemaggiore (in mountain bike), ha trionfato Federico Ciani, con 48 minuti e 57 secondi; nella seconda frazione, a piedi, si è imposto Marco Moretton (27 minuti e 47). In conclusione, replica rispetto al 2009: la squadra dei triestini Gianni Sclip, Marco Moretton e Paolo Glavina si è riaggiudicata il podio, con un tempo complessivo di un'ora, 45 minuti e 50 secondi. Numerosi gli atleti provenienti dalla Slovenia, da Trieste e dalla Carnia; menzione d'obbligo per un solista arrivato da Livorno. Il Triajur era stato preceduto, la sera del 30 aprile, da uno spettacolo teatrale (messo in scena dalla compagnia Kapiti di Povoletto) in memoria di Marino Iussig, grande sportivo e 'anima" del triathlon, scomparso 5 anni fa. Soddisfazione per l'amministrazione comunale di Savogna: «La manifestazione – commenta il sindaco Marisa Loszach - è in costante ascesa e rappresenta un'occasione preziosa per il nostro Comune. Bello il connubio - grazie alla rappresentazione teatrale - fra cultura e sport». (l.a.)