Ex Seleco a un imprenditore udinese

Intesa con i sindacati Accordo fatto per la ex Seleco di Pordenone. Dopo una notte di trattative e un supplemento di confronto ieri mattina e anche nel pomeriggio tra l'imprenditore udinese Kelen Calligaro, il presidente di Sim2 Multimedia, nonché leader degli industriali pordenonesi Maurizio Cini, e i sindacati, Fim e Fiom al tavolo con Gianni Piccinin e Bruno Bazzo, l'intesa che consente a Selek Technology di iniziare l'attività assumendo 22 lavoratori, altri 5 entreranno nell'organico di Sim 2, è stata siglata. E' un accordo provvisorio perchè dev'essere ratificato dai lavoratori della fallita Smart Tv, convocati in assemblea per il prossimo martedì, ma soprattutto perchè deve essere avallato da Francesco Fimmanò, commissario straordinario di Seleco-Formenti, e dal commercialista, curatore fallimentare della ex Seleco, Renato Zani.
Il documento prevede che su 86 dipendenti oggi in cassa integrazione straordinaria per fallimento, solo 27 troveranno un nuovo impiego grazie al piano di Selek e Sim 2. Per la precisione 22 saranno assunti dalla newco che fa capo all'udinese Calligaro, e 5 dalla società pordenonese Sim 2. Dopodiché, trascorsi 13 mesi dall'ultima assunzione effettuata, le aziende avranno la disponibilità totale dei marchi. Brionvega tv per Sim 2, Seleco, Imperial e Phonola per Selek. Nel caso in cui Selek effettuasse tutte e 22 le assunzioni il giorno dopo la ratifica dell'intesa, comunque non potrà acquisire la titolarità dei marchi prima che siano trascorsi 24 mesi. Proprio questo punto è stato oggetto di approfondito confronto tra imprenditori e sindacati: i rappresentanti dei lavoratori puntavano ad ottenere di più, consapevoli che difendendo i marchi si tutela l'occupazione; gli imprenditori a ridurre il periodo di attesa prima dell'entrata in possesso dei brevetti. Alla fine la mediazione è stata raggiunta e l'intesa è stata siglata.
Il piano industriale con il quale Kelen Calligaro ha convinto i sindacati prevede il trasferimento della produzione da Vallenoncello a Villotta di Chions in un fabbricato industriale che sta per essere costruito, e investimenti importanti nelle nuove linee di assemblaggio di Tv color per la fascia medio-alta del mercato. Nelle intenzioni dell'imprenditore le prime apparecchiature dovrebbero uscire nell'autunno di quest'anno.
©RIPRODUZIONE RISERVATA