Concorso B-Ticino: in evidenza gli allievi dell'Ipsia Zanussi

La premiazione L'Ipsia-day dello Zanussi di Pordenone ha rilanciato il valore aggiunto dell'istruzione professionale nell'aula magna del Centro studi. Sfilata di vip e pioggia di targhe per la doppia cerimonia di premiazione delle eccellenze e di intitolazione del laboratorio termico alla memoria dell'ex docente Francesco Trapani. Il concorso nazionale BTicino-scuola 2009 ha calato le medaglie al merito sui circuiti elettrici dell'Ipsia Zanussi (primo premio professionale italiano e piazza d'onore nel concorso), sui progetti dei 'cervelloni" dell'Itis Malignani di Udine (primo premio tecnico assoluto) e dell'Isis Plozner di Latisana (medaglia di bronzo).
Invitati eccellenti all'Ipsia-day il sindaco Sergio Bolzonello con il consigliere regionale Maurizio Salvador, il vertice dell'ex Provveditorato Nicola Catucci, l'ispettore Bruno Seravalli. Onori di casa della dirigente Pina De Martino, affiancata da Francesco Bianchi dell'azienda-partner BTicino di Varese e rappresentanti degli ordini professionali cittadini e di Unindustria. «L'istruzione professionale e tecnica è la spina dorsale delle nostre aziende – ha fatto i complimenti il primo cittadino Sergio Bolzonello –. Una risorsa importante per uscire dalla crisi dei mercati».
Il professionale Zanussi ha aggiornato il medagliere. E' il primo istituto professionale del Nord Italia sul podio del sesto concorso BTicino-scuola 2009. Vincente è la partnership con la galassia di aziende Eurotherm, Climaplast e Valsir: la sfida si aggiorna al concorso 2009-2010. «Un primato assoluto, quello conquistato dai ragazzi della quinta A Tiel e quinta A Tisl – ha confermato il docente-coach Domenico D'Andrea con il vicario Domenico Giotta –. Il premio si triplica: un corso gratuito di formazione in domotica per il migliore allievo della classe, un corso di aggiornamento professionale per due docenti nella scuola di San Sepolcro, in Toscana, e un pannello didattico-domotico».
Il secondo step della mattinata celebrativa, dopo la consegna delle targhe di Regione, Provincia e Comune ai superstudenti, ha dedicato il laboratorio termico alla memoria di Francesco Trapani. «Ha ideato l'indirizzo termico del nostro istituto – hanno ricordato gli insegnanti dello Zanussi –. Una scelta vincente, che risponde alla 'fame" di tecnici specializzati in sistemi energetici del nostro territorio». (c.b.)