I Cc arrestano un romeno accusato di truffa ai danni di compagnie petrolifere

MAGNANO IN RIVIERA. Il controllo a un'auto Ford Mondeo con targa romena, condotta da un 52enne residente in Romania, ha portato i Carabinieri del Norm, all'alba di venerdì lungo la statale 13, all'identificazione di Liviu Florea, 43 anni, in Italia senza fissa dimora. Florea, passeggero a bordo della vettura, risultava colpito da mandato cattura internazionale emesso da autorità romene il 16 dicembre 2002 per reato di truffa ai danni di compagnie petrolifere estere per complessivi 250.000 dollari.L'uomo è stato tratto in arresto e trasferito alla casa circondariale di Udine a disposizione della magistratura. In seguito ad accertamenti eseguiti dal Ris di Parma, i carabinieri del Norm hanno anche denunciato in stato di libertà per furto aggravato un albanese 24 enne, disoccupato, pregiudicato. Il giovane è ritenuto responsabile di un furto in un'abitazione di Coseano.