Fa arrestare dai Carabinieri il figlio che la picchia

LIGNANO. Picchia la madre con la quale vive che è costretta a far intervenire i carabinieri. All'arrivo della pattuglia se la prende con i militari dell'arma che lo ammanettano e lo arrestano. Non soddisfatto in auto durante il tragitto verso la caserma tenta di assalire l'autista, ma viene prontamente bloccato. E' accaduto l'altra notte a Lignano e protagonista del movimentato episodio è stato Fabrizio Vicentini, 48 anni, postino che è stato rinchiuso nel carcere di via Spalato a Udine con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale e con la denuncia per maltrattamenti in famiglia.
Erano le 22.30 quando i carabinieri della locale stazione sono stati sollecitati a intervenire nell'abitazione di Caterina Del Piccolo in via Treppo. La donna lamentava di essere stata ripetutamente percossa dal figlio convivente che i carabinieri hanno trovato in evidente stato di ubriachezza. All'arrivo nell'abitazione i militari dell'arma sono stati aggrediti e l'uomo ha cercato di colpirli con un oggetto contundente. E' stato immobilizzato e per lui sono scattate le manette ai polsi.
La situazione era sotto controllo, così è stato chiesto anche l'intervento del 118 per soccorrere la donna che però si è rifiutata di ricorrere alle cure dei sanitari.
Per Fabrizio Vicentini cominciava il trasferimento prima in caserma, poi verso il carcere. Non pago di quanto fatto, durante il tragitto, sebbene bloccato, ha tentato nuovamente di assalire i Cc. Era seduto sul sedile posteriore e ha tentato di assalire il conducente, ma è stato prontamente bloccato. Una volta in caserma sono state completate le formalità e c'è stato il trasferimento a Udine in carcere, questa volta senza altre sorprese.