Cornacchia, arrivano le cinesi

PORDENONE. A poco più di due mesi dal memorial Cornacchia di pallavolo, arriva un'importante notizia: proprio nell'anno delle Olimpiadi di Pechino, il torneo internazionale ospiterà per la prima volta un team della Cina, grande potenza del volley femminile. La formazione della Nao Tang annovera giocatrici che nel loro Paese frequentano la scuola primaria, una sorta di ultimo periodo delle superiori. Due ragazze dello staff di volontari che ogni anno danno il loro prezioso contributo per ricevere al meglio gli atleti, sono state incaricate di fare da interpreti alle giovani pallavoliste cinesi. Sono studentesse di lingue orientali e scuola interpreti, iscritte alle Università di Venezia e Trieste. Il debutto assoluto di una squadra cinese non sarà l'unica novità della prossima edizione del memorial Cornacchia. Il torneo sarà aperto solo a squadre under 19, potranno cioè partecipare atleti nati dall'89 in poi. Confermata anche per il 2008 la presenza della nazionale pre-juniores italiana maschile. Sarà al solito una Pasqua di colori, nazionalità e culture diverse. Importante la conferma della nazionale under 19 maschile di Israele. La formazione femminile dello stato ebraico invece ha dovuto a malincuore rinunciare perché in quel periodo le giocatrici saranno impegnate nelle qualificazioni al campionato europeo di categoria.
Nonostante la Pasqua anticipata, hanno garantito la loro presenza alcune formazioni abituali. Al via almeno due compagini americane, una squadra olandese, le varie rappresentative: come quella del Baden (Germania)e la Nazionale svizzera femminile. Gareggeranno formazioni bulgare e ungheresi, tra quelle oltre l'ex cortina. Confermate le squadre italiane dello scorso anno, sia maschili che femminili. Tra gli uomini i favoriti saranno i campioni uscenti della Tunisia. Chissà se concederanno la rivincita ai campioni 2005 e 2006 dell'India, scalzati dal trono proprio nel 2007. Anche gli asiatici potranno puntare in alto. L'anno scorso al Cornacchia erano rappresentati 4 continenti. E' sempre mancata l'Oceania. Si è venuti a sapere proprio in questi giorni di un piccolo retroscena sull'edizione 2007. In extremis la nazionale della Nuova Zelanda ha dovuto rinunciare. Lo stesso discorso non varrà per la Cina, la cui rappresentante femminile si candida da subito a maggiore attrazione della kermesse internazionale.
Intanto a Smirne, nel torneo preolimpico maschile di questi giorni, si può ammirare il forte libero della Germania, Markus Steuerwald, miglior libero del memorial Cornacchia 2006. Markus Steuerwald all'epoca militava nella rappresentativa del Baden Wuttenberg.
Rosario Padovano