Tc Udinese Atomat, dagli under alla serie A2

Graziano Dall'Armi e Fabrizio Mazzoleni, rispettivamente presidente e general manager del tennis club Udinese Atomat, stanno lavorando per allestire la stagione 2008 che vedrà il club di Remanzacco impegnato in più fronti. La serie A2 innanzitutto, appena conquistata, con una formazione che si presenta irrobustita grazie agli arrivi del romano Enrico Jannuzzi (classifica 2.2), che ha giocato la scorsa stagione nelle file del Tc Messina in A2, dell'austriaco Walter Treu (2.5), già in forza al Tc Grado, e del tedesco Andreas Timme(2.4), ai quali si affiancheranno i confermati Mauro Commisso (2.2), Massimo Bosa(2.3), Simone Appio (2.4),Stefan Winkler (2.5) e Gianpaolo Gabelli (3.1), guidati dal capitano Andrea Marcon. La novità riguarda la sede dove il Tc Udinese Atomat disputerà gli incontri casalinghi: non sarà più a Remanzacco ma al Tc Tolmezzo, che dispone di strutture coperte con superficie in materiale sintetico (veloce), gradito ai giocatori del team udinese.
Il club del presidente Dall'Armi disputerà anche il campionato regionale di serie C a squadre (si giocherà sui campi coperti dell'At Fagagna, a riprova che la struttura di Remanzacco è inadeguata), con una formazione competitiva, comprendente Stefano Baccarini, Gregor Sinigoj, Samuele Tonello e Matteo Marzano.
Un occhio di riguardo anche per il settore giovanile, dove saranno presenti due compagini under 16 femminile con Arianna Feletig ed Alice Sbaizero e Arianna Cargnello, Eleonora Castagnaviz e Arianna Panichi.
Nel maschile, due squadre difenderanno i colori del team udinese, l'under 16 con Michele Pascoletti, Luca Basandellae Samuele Felcaro, e l'under 14 con Andrea Bevilacqua e Cristian Sbaizero.
«I giovani - dice Dall'Armi - rappresentano da sempre la linfa vitale del nostro tennis e costituiscono il naturale serbatoio delle società; tra la A2, la C e gli under, abbiamo ben 6 squadre che disputeranno i vari campionati: un evento per il nostro club che, sorto solo pochi anni fa, ha ottenuto risultati di prestigio in campo nazionale. Per quanto riguarda la A2 - conclude Dall'Armi - credo che la squadra, con il suo organico, sia in grado di disputare un buon campionato e raggiungere la salvezza, nostro primario obiettivo».
Roberto Cainero