Il Panathlon premia Valentina Duranti e inaugura la palestra della Francescatto

/I/BIdi PIERO MICOLIBRBR/I/BTrasferta cividalese per i soci del Panathlon club di Udine, ospiti della Brigata alpina Julia nella caserma Francescatto, sede del comando dell'8º Reggimento alpini. Un connubio rafforzato dal premio intitolato al socio benemerito Oscar Soravito, assegnato annualmente a un alpino che si sia distinto in ambito sportivo.BRAlla presenza del comandante della brigata, generale Paolo Serra, del colonnello comandante l'8º Reggimento alpini, Luca Covelli, e dei vertici della Francescatto, il Panathlon era invitato anche quale 'padrino" dell'inaugurazione della palestra ricavata all'interno della caserma. Una palestra ampia e attrezzata, utilizzando materiale in parte già presente in caserma a beneficio di tutto il personale militare in forza alla struttura.BRE subito dopo il taglio del nastro tricolore, la palestra ha offerto uno spettacolo di arti marziali da parte di atleti di alcune società sportive friulane, guidati dai maestri Paolo Zaina, Renato Trevisan e dall'istruttore Luciano Tubetto, con dimostrazioni di karate, kumite, kendo e difesa personale in ambito militare, che ha strappato gli applausi.BRÈ quindi seguita la consegna del premio Soravito, una somma di danaro, andato al caporale Valentina Duranti, che presta servizio proprio nella caserma cividalese, distintasi con il Gruppo sportivo Esercito di ciclismo in 5 gran fondo, e nella rappresentativa agonistica della Julia, nella specialità della mountain bike, con il primo posto nel campionato italiano di Triathlon delle Valli.BRNon è mancato neppure un momento di commozione quando il presidente del Panathlon, Antonio Zanolini, ha consegnato al comandante Covelli, una targa a ricordo del caporal maggiore Pasquale 'Mauro" Scalera, recentemente scomparso nel corso di un'esercitazione in montagna.BR