Verso le buste per Coda e Motta

Udinese in crisi per gli azzurrini: si avvicina il pericolo buste. Oltre a Fabio Quagliarella, ci sono altri due giocatori a metà bianconeri che ancora non conoscono il nome della loro prossima squadra. Si tratta di Andrea Coda, che l'Empoli sta cercando di trattenere a tutti i costi, e Marco Motta, per il quale non è stata trovata l'intesa economica tra Udinese e Atalanta. Insomma, ci sono ancora diverse trattative in sospeso a poche ore dalla chiusura delle trattative.BRRinnovi. La lunga giornata del dg Pietro Leonardi all'Ata Quark di Milano è iniziata con la conferma della comproprietà con l'Inter di Guilherme Siqueira, esterno classe '86 che, nonostante sia stato impiegato con il contagocce, è riuscito a conquistare la fiducia dell'ambiente bianconero. Con la Sampdoria poi sono stati rinnovati gli accordi di partecipazione di Mirko Pieri e del giovane attaccante Salvatore Foti, che molto probabilmente finirà nuovamente in prestito in serie B (quasi certo un ritorno a Vicenza). Stessa sorte, ma con destinazione ancora da definire, dovrebbe essere riservata al difensore Michele Rinaldi e al centravanti Christian Tiboni, per i quali l'Udinese ha rinnovato le rispettive comproprietà con l'Atalanta. Sempre con il club di Ivan Ruggeri, i friulani hanno rinnovato la comproprietà di Tissone che rimarrà a Bergamo.BRVerso le buste. Non è stato trovato l'accordo, invece, per il nazionale Under 21 Marco Motta. L'offerta dell'Udinese (circa un milione e mezzo di euro) non è stata considerata sufficiente dai nerazzurri. Oggi Leonardi farà l'ultimo tentativo con l'Atalanta per evitare la lotteria delle buste. Appuntamento anche con l'Empoli per Andrea Coda. L'azzurrino, che domani sarà impegnato assieme a Motta nello spareggio con il Portogallo per accedere a Pechino 2008, ha manifestato più volte il desiderio di rimanere in Friuli, ma sulle cifre si sta ancora discutendo (la prima metà del difensore era stata valutata 2,2 milioni).BRDa definire. Oggi sarà inoltre una giornata decisiva per formalizzare i rinnovi degli accordi di partecipazione di Mario Artistico (a metà con la Cisco), Ivan Buonocunto e Alessandro Paolucci (Prato), Salvatore Masiello (Palermo), Gabriele Paoletti (Messina) e Simone Pepe (Cagliari). Ed è pronto il piano per riscattare dalla Cisco l'altra di Flavio Lazzari.BRRiscattati. Operazione avvenuta con successo per Vittorio Micolucci e Andrea Dossena. Il primo è stato riscattato dal Bari, il secondo dal Treviso, club con il quale l'Udinese ha rinnovato la comproprietà di Alessandro Moro.BRBarbara Castellini