La Graphistudio si ferma

GRAPHISTUDIO
AIRCARGO
1
3
GRAPHISTUDIO TAVAGNACCO Marcutti, Donà, Piva (38' st Fantoni), Martinelli, Simonato, Simeoni, Tomasella (30' st Podrecca), Di Filippo, Penickova, Minisini (40' st Cucchiaro), Stabile. All. R. Modonutti.
AIRCARGO AGLIANA Cupido, Cagetti, Cacciatori, Ugolini, Ercoli, Pini, Baldi, D'Agostino (5' st Pizzichi), Fuselli, Tardelli (38' st Passaglia), Ciardelli (45' st Staropoli). All.
P. Biagiottiome.
ARBITRO Palmisano.
MARCATORI Al 21' Donà, 36' Fuselli; nella ripresa al 21' Minisini (autorete), 24' Ugolini. TAVAGNACCO. L'orgoglio c'è stato, ma anche questa volta, come accaduto nelle due sfide perse in campionato, non è bastato. A vincere e conquistare così l'accesso alla finalissima contro il Bardolino, che nell'altra semifinale ha superato il Torino, è stata l'Agliana.
La svolta della gara nella ripresa, quando al 15' Simonato è stata espulsa per doppia ammonizione. Un episodio dubbio, contestato dalla panchina gialloblu, un episodio che ha fatto pendere l'ago della bilancia in favore dell'Agliana. Fino a quel punto, nonostante le molte assenze, le friulane avevano retto bene l'urto delle avversarie, riuscendo a rendersi più volte pericolose e passando meritatamente in vantaggio al 21' con Donà.
La reazione dell'Agliana si è concretizzata un quarto d'ora più tardi, quando Fuselli ha tramutato in gol un'azione d'angolo, sorprendendo la difesa friulana. Nella ripresa, dopo l'espulsione di Simonato, l'Agliana ha preso il sopravvento, favorita anche da un'autorete di Minisini, che al 21' ha spianato la strada al successo della compagine di Pistoia, che 3' dopo, con Ugolini, ha chiuso il conto sul 3-1.
Cristian Rigo