La Graphistudio batte la Reggiana e chiude in bellezza

TAVAGNACCO. Il Tavagnacco è salvo e giocherà in serie A il prossimo anno per la sesta volta consecutiva. Le gialloblù hanno infatti superato per 2-0 la Reggiana sotto gli occhi del commissario tecnico della nazionale, Pietro Ghedin, per la terza volta sugli spalti del comunale di Tavagnacco, ieri con una splendida cornice di pubblico.
La Graphistudio iueri è stata finalmente abile nel gestire il vantaggio, maturato al 25' grazie a un gran colpo di testa di Simonato, imbeccata su punizione da Di Filippo. Nonostante l'assenza di Gama e l'infortunio di Bucovaz al 38' del primo tempo (si teme per i legamenti), le ragazze di Modonutti hanno controllato il gioco per ampi tratti della gara, ma per ben due volte è stata Marcutti a salvare il risultato: al 13', neutralizzando una conclusione ravvicinata di Lisi, e nel finale del primo tempo smanacciando un bolide da fuori di Nasuti.
Per il resto il Tavagnacco ha tenuto in mano le redini del gioco e nel finale è stata Bologna a fissare il definitivo 2-0 con un altro bel colpo di testa. E oggi toccherà all'under 19, impegnata a Firenze nei quarti di finale del torneo Primavera, mentre martedì alle 21 le ragazze di Modonutti affronteranno l'Agliana nella semifinale di coppa Italia in programma in Calabria. (c.r)