Tavagnacco battuto: la salvezza è rimandata

La festa salvezza del Tavagnacco è rimandata. Le gialloblù sono state sconfitte per 3-2 a Bergamo al termine di una gara che al 92' ha premiato la formazione orobica vanificando la doppia rimonta della Graphistudio. La compagine friulana dovrà cercare il punto salvezza nell'ultimo turno che la vedrà opposta alla Reggiana che ieri, in virtù dello 0-0 con la Torres, ha conquistato la permanenza in serie A. A Bergamo, per tutto il primo tempo le gialloblù sono sembrate la copia sbiadita della squadra reduce in campionato da tre vittorie consecutive, la mente di Di Filippo e compagne sembrava già proiettata alla finali di coppa Italia e così l'Atalanta, che pure deve sperare in un miracolo per raggiungere la salvezza, ha avuto gioco facile trovando il gol in due occasioni: bomba da fuori di Ravasio al 20', azione solitaria di Mangili al 33'. Dopo la sfuriata di Modonutti negli spogliatoi, il Tavagnacco ha provato a reagire, trovando il pari al 90' con un'inzuccata di Penickova dopo che Di Filippo aveva accorciato le distanze su punizione al 25'. Sembrava fatta, invece è arrivato il gol del definitivo 3-2 a opera di Ramera.
Cristian Rigo