Il tridente delle lombarde non dà scampo al Tavagnacco

TAVAGNACCO
FIAMMAMONZA
2
4
GRAPHISTUDIO TAVAGNACCO Marcutti 5,5, Piva 5,5 (Minisini 6), Donà 5,5, Martinelli 6 (Tommasella 6), Simonato 6,5, Stabile 6, Gama 6, Bucovaz 6,5, Di Filippo 7, Penickova 6,5, Bologna 5,5 (Illiano 5,5). All. Modonutti.
FIAMMAMONZA Marchitelli 6, Balconi 7 (Liberati sv), D'Andolfo 5,5, Rivolta 6, D'Adda 6, Greco 7, Gazzoli 7 (Del Fiol sv), Paliotti 7, Murelli 6, Schiavi 6,5 (Dedé 6), Stracchi 7. All. Grilli
ARBITRO Pavan di Portogruaro.
MARCATRICI Al 4' Bucovaz, al 15' Gazzoli, al 30' Paliotti; nella ripresa, al 23' Greco, al 31' Morelli, al 44' Simonato. TAVAGNACCO. La Graphistudio tiene testa per un tempo alla capolista Fiammamonza, ma cede alla distanza sotto i colpi del tridente lombardo Stracchi-Paliotti-Gazzoli e scivola al penultimo posto, che significherebbe retrocessione, visto il contemporaneo successo dell'Atalanta sul fanalino di coda Oristano.
Troppa la differenza ieri tra le gialloblù e le prime della classe che, nonostante un terreno appesantito dalla pioggia, hanno fatto valere le loto doti tecniche e una migliore condizione fisica.
Ancora una volta però, pur disputando una buona gara, la Graphistudio non è stata capace di sfruttare al meglio le occasioni avute: dopo un'opportunità per Paliotti sventata da Marcutti, è stato proprio il Tavagnacco a passare in vantaggio con un ottimo inserimento di Bucovaz su cross di Penickova.
Immediata la reazione del Fiammamonza: al 15', un gran diagonale della Gazzoli ha pareggiato il conto e al 30' si è concretizzato il vantaggio ospite grazie a un'invenzione della Paliotti, abilissima a liberarsi nello stretto di Martinelli e a fulminare ancora una volta Marcutti. La rete del sorpasso è stata contestata dalle gialloblù per un presunto fallo subito da Di Filippo. Al 36', ancora Bucovaz ha sciupato una palla buona per andare a segno, su cross dalla destra di Piva
Nella ripresa, dopo un'occasione mancata da Penickova sugli sviluppi di un calcio di punizione, Marcutti ha salvato la sua porta al 5' e al 20'. Al 23', Greco ha messo in rete su palla inattiva nei pressi di una bandierina chiudendo la gara. Il Tavagnacco ha mollato la presa e, al 31', Murelli ha trovato la quarta rete direttamente su punizione. Inutile, ai fini del risultato, il gol messo a segno da Simonato al 44', con una deviazione sottomisura dopo che Modonutti aveva gettato nella mischia Illiano e spostato Gama in avanti per dare incisività all'attacco.
Cristian Rigo