Il Tavagnacco a Senigallia resiste soltanto 25 minuti

VIGOR SENIGALLIA
TAVAGNACCO
4
0
VIGOR SENIGALLIA Brunozzi, Dulbecco, Valeri, Perri, Breccia, Magrini, Pongetti (Giulianelli), Sbrescia (Pagnetti), Tagliabracci, Rosciani, Vicchiarello. Allenatore Censi.
GRAPHISTUDIO TAVAGNACCO Marcutti, Dona', Gama, Martinelli, Simonato, Illiano (Piva), Tomasella (Mauro), Penickova, Di Filippo, Bucovaz (Femia), Simeoni. Allenatore
Modonutti.
ARBITRO Guglini di Bologna.
MARCATORI Al 22' Magrini, al 25' Vicchiarello, al 39' Magrini, al 46' Pongetti su rigore.
SENIGALLIA. La capolista non perdona. Non è durata nemmeno un tempo la speranza del Tavagnacco di farla franca sul campo della sempre più sorprendente Vigor Senigallia. La squadra guidata da Modonutti, dopo una partenza tutto sommato confortante, ha subito un tremendo uno-due prima della mezzora a opera di Magrini e Cecchiarello non riuscendo più a rialzarsi. E così le marchigiane hanno potuto infierire chiudendo il discorso prima dell'intervallo con il secondo gol della Magrini e un rigore di Pongetti.
Per Di Filippo (che ieri sera ha raggiunto il ritiro della nazionale per alcuni giorni di allenamento) e compagne a questo punto diventa fondamentale non sbagliare le prossime due partite in programma prima del giro di boa, sabato e alla ripresa del campionato dopo le festività. Contro la rigenerata Atalanta (pesantissima la vittoria ottenuta sabato sul campo della Reggiana) in casa e quindi nella trasferta di Reggio Emilia è in palio una grossa fetta di salvezza.