I Giovanissimi a Cleto Polonia

Tecnici emergenti e squadre costruite in prospettiva. Dopo anni di transizione, il settore giovanile dell'Udinese ha scelto una nuova via, indirizzando i propri sforzi verso una filosofia di valorizzazione imperniata a raggruppare per annate le 'covate" più interessanti.
In questa prospettiva è stata costruita la nuova squadra Primavera, che sarà allenata da Nunzio Zavettieri, e quella degli Allievi regionali, guidata da Ernesto Candon, già tecnico dei Giovanissimi Sperimentali nel corso della scorsa stagione. Per entrambi l'obiettivo da centrare sarà quello di dare continuità al lavoro iniziato l'anno scorso. Zavettieri e Candon sono anche gli unici due tecnici riconfermati dal responsabile dell'area tecnica Andrea Carnevale, che tra le novità di ristrutturazione proposte quest'anno, ha allestito anche la squadra Esordienti, affidata al ventiquattrenne Max Giatti, giovane allenatore proveniente dal rinomato settore tecnico del Bearzi.
Nuovi anche i tecnici degli Allievi Nazionali e dei Giovanissimi Nazionali. Gli allievi, composti esclusivamente dai classe '89, saranno guidati da Alberto Piva, allenatore con trascorsi nel settore giovanile del Padova, mentre i Giovanissimi sono stati affidati all'esperienza di Cleto Polonia, l'ex calciatore di Triestina e Piacenza che lo scorso anno non ebbe molta fortuna sulla panchina della Gemonese, in Prima categoria.
«Sono tecnici preparati su cui abbiamo scommesso», ha affermato Andrea Carnevale, a cui manca ancora l'ultimo tassello, da aggiungere alla voce Giovanissimi Sperimentali, per completare il quadro tecnico del vivaio bianconero.
Stefano Martorano