Un poker dÂ’assi per i tricolori al Bottecchia

PORDENONE. La Destra Tagliamento cala un poker d’assi. Sono Alex Buttazzoni, Angelo Ciccone, Claudio Masnata e Saveriano Sangion le stelle più attese dal pubblico locale ai campionati italiani assoluti su pista. La rassegna tricolore, ospitata dal velodromo Ottavio Bottecchia di Pordenone, per l’organizzazione dell’associazione Amici della pista, si apre oggi con la partecipazione di un buon numero di atleti. I “quattro moschettieri” saranno i protagonisti dell’intensa tre giorni (gli organizzatori fanno gli scongiuri, visti gli scarsi tempi di recupero, contro il maltempo), alla quale sono iscritti numerosi atleti tesserati per società provinciali. Saranno della kermesse tricolore al velodromo Bottecchia (altro servizio nel fascicolo nazionale) la donna élite Valentina Petrucci (Mac 2 Valvasone), le juniores Erika Pezzutto (Latisana Ottogalli Agenzia Europa), Emanuela Dariol e Roberta Tessari (Mac 2 Valvasone), Chiara Ramuscello e Katia Rasera (Corva Azzanese Grigolin), gli juniores Gianni Da Ros (Rinascita Ormelle Pinarello), Daniele Cecchini, Alessandro De Marchi, Andrea Fusaz, Andrea Martinelli, Simone Mirino, Luca Petracco e Gabriele Savorgnano (Caneva Record Eliogea), l’under 23 Andrea Pinos (Team Friuli Sanvitese).
Se ripetere gli exploit dell’anno scorso risulta un’impresa da sogno, dai pistard provinciali dovrebbe comunque arrivare qualche medaglia, accompagnata da una serie di ottimi piazzamenti. Le possibilità maggiori sembrano averle proprio i quattro ex campioni italiani. Alex Buttazzoni, al primo anno da under 23 alla Marchiol Famila Site, cercherà conferme importanti dopo l’oro della velocità olimpica 2003. Angelo Ciccone, élite bolognese della Marchiol Famila Site, azzurro di lungo corso, sosterrà a Pordenone forse l’ultima prova di valore prima della prestigiosa trasferta di Atene. Ciccone, infatti, grazie agli ottimi piazzamenti ottenuti prima in Coppa del mondo e quindi ai mondiali di Australia ha staccato il biglietto per i Giochi olimpici del prossimo agosto, centrando il suo massimo obiettivo stagionale. Al Bottecchia cercherà di difendere i titoli che detiene dell’inseguimento a squadre e della corsa a punti. Il terzo rappresentante della Marchiol, il genovese Claudio Masnata, azzurro fisso, difende il tricolore dell’inseguimento a squadre.
Infine Saveriano Sangion, under 23 di Brugnera, recentemente trasferitosi dalla Filmop all’Ima Moro Brugnotto, difende i titoli del chilometro da fermo e della velocità olimpica. Anche per lui le prove del velodromo Bottecchia segnano lo spartiacque stagionale. Infine sembra destinato a fare molto bene Gianni Da Ros, il quale è particolarmente motivato per la clamorosa esclusione dai tricolori a cronometro.
Giacinto Bevilacqua