ATLETICA

/I/BBIUDINE. /I/BMarco Persello e Alberto Giacomini (Alto Friuli-Cartificio Ermolli), Alessandro Minen (Studentesca udinese) e Tania Vicenzino (Libertas Friùl Palmanova): quattro ragazzi d'oro. Ai Tricolori giovanili indoor di Ancona si sono laureati campioni italiani, conquistando quattro titoli che all'alba della nuova stagione agonistica sono di buon auspicio per tutto il movimento. Marco e Alberto che erano tra i più accreditati saltatori della categoria promesse si sono confermati tali mettendo tutti in riga, rispettivamente, sulla pedana del triplo con 15,22 metri e su quella del lungo con 7,03 metri. Entrambi sono allenati da Silvia Capra, nuovo ds del club gemonese.BRAlessandro Minen, sprinter della scuola Edmondo Codarini, ha invece dominato i 60 metri piani promesse. Primo in batteria (7''03) e in semifinale (6''93) si è aggiudicato nettamenete la finale con lo stesso tempo di 6''93. Quanto a Tania, talento del lungo (personale di 6,08 metri) che era stata quarta nel 2003 al Festival olimpico della Gioventù europea di Parigi, non ha tradito le attese del suo allenatore Giancarlo Medesani. Ha vinto il titolo juniores con 5,70 metri. Nella stessa prova, l'allieva Silvia Lepore dell'Alto Friuli-Ermolli ha saltato un ottimo 5,35 metri classificandosi quarta. Promettente esordio il suo nella categoria superiore dopo che l'anno scorso fu campionessa italiana cadette.BROltre che questi neocampioni, altri portacolori della regione hanno compiuto progressi importanti al Palafiera di Ancona. In modo particolare spicca il volo di 3,70 metri nell'asta dell'allieva Giulia Cargnelli, figlia d'arte, misura che le ha regalato un brillante secondo posto dietro alla bergamasca Elena Scalpellini che ha vinto il titolo con 3,90 metri. Argento pure per la juniores Marzia Zantovino (Friuli-Ermolli) nell'alto a parimerito con l'allieva Monica Cuperlo (Ugg), entrambe con la stessa quota di 1,71 metri della vincitrice, e per la triestina del Cus Biserka Cesar nel peso promesse (12,83). Tre i bronzi. L'hanno portati a casa Enrico Minetto (Libertas Friùl) nei 200 metri promesse (22''68), Maicol Spallanzani (Sanvitese) nel peso juniores (16,32 metri) e Lorenzo Zanin (Studentesca) nel peso promesse (14,52 metri).BRVincenzo Mazzei