Irlanda, vittima indossava tanga: stupratore assolto. Protesta social con foto di lingerie: "Non è un sì"

video Sui social, centinaia di donne stanno mostrando foto di biancheria intima in segno di protesta contro una sentenza del tribunale irlandese di Cork: un uomo è stato assolto dall'accusa di stupro perché la vittima indossava un tanga in pizzo. L'avvocato difensore del 27enne ha mostrato in aula la biancheria intima che la vittima di 17 anni indossava al momento della violenza. In seguito all'assoluzione è esplosa la protestae. Il gruppo "Donne d'Irlanda" ha invitato le utenti social a mostrare la propria lingerie accompagnata dall'hashtag #ThiIsNotConsent ("Questo non è consenso"). L'obiettivo è ribadire che, in casi di molestie o abusi, l'abbigliamento delle donne non può essere interpretato come segnale di consenso. La protesta si è estesa anche nelle piazze e per le strade di altre città irlandesi, arrivando fino al Parlamento. a cura di Marisa Labanca

Pernigotti, Di Maio incontra azienda e sindacati: "Inaccettabile separare marchio dai lavoratori"

video Al ministero dello Sviluppo Economico, il ministro Luigi Di Maio ha convocato al tavolo proprietà e sindacati della Pernigotti nel tentativo di scongiurare la chiusura dello stabilimento dolciario di Novi Ligure previsto dai vertici turchi della società. "Non è accettabile che si prenda il marchio e si lascino i lavoratori a casa", ha detto Di Maio con riferimento al progetto della proprietà di mantenere il possesso dello storico marchio affidando però la produzione a cooperative esterne. "Si deve cercare di fare in modo che queste persone che hanno dimostrato un'incapacità totale lascino lo stabilimento - ha chiesto a nome dei lavoratori Tiziano Crocco della Uil - e si trovi un interlocutore serio per rilanciare una produzione di qualità" di Marco Billeci

Incidente metrò Milano, la ricostruzione del direttore di Atm

video Il primo blocco avvenuto su tutta la linea 1 della metropolitana è stato generato "dall'ingresso in galleria di una donna con chiare intenzioni suicide". Dopo che la giovane è stata convinta ad allontanarsi, spiega il direttore di Atm Operations Alberto Zorzan, i treni hanno ripreso a circolare. Ma subito dopo la ripartenza del treno da Bonola, c'è stato un intervento del sistema di protezione "che ha comportato un arresto di sicurezza con frenatura di emergenza". Sulle cause di questo secondo blocco, che ha provocato il ferimento di 13 persone, sono in corso indagini ma si ipotizza "un arresto dovuto alla precedente disalimentazione". Video di Andrea Lattanzi

Un riconoscimento alla storia dell'oncologia: a Silvio Monfardini il premio alla carriera Aiom

video “La politica dovrebbe considerare la ricerca e il farmaco come fattori di sviluppo strategico, se vogliamo che l'Italia torni ad avere un ruolo di primo piano nel campo dell'oncologia medica, com'è stato negli anni '70. Negli ultimi 20 anni, infatti, tutti i farmaci oncologici innovativi sono stati sviluppati da altri paesi”. A parlare è Silvio Monfardini, tra i primi oncologi medici italiani, tra i fondatori dell'Aiom e oggi direttore del Programma di Oncologia Geriatrica all'Istituto Palazzolo - Fondazione Don Gnocchi di Milano. Venerdì 16 novembre, nel corso dell'apertura del XX Congresso Aiom, riceverà il Premio alla Carriera “Gianni Bonadonna”.LEGGI L'ARTICOLOServizio di Tiziana Moriconi ed Edoardo Bianchi

Ex Bredamenarinibus, sindacati: "Governo balbetta, faccia pagare gli stipendi"

video Si è conclusa l'assemblea della Fiom e dei dipendenti dell'ex Bredamenarinibus, ancora senza stipendi a causa della mancata ricapitalizzazione, e da una settimana in sciopero. "Il governo balbetta, ora è tempo di concretizzare" afferma Bruno Papignani, segretario generale Fiom Emilia Romagna, i soldi per gli stipendi ci sono, Tper ha versato 645 mila euro nei giorni scorsi".VALERIO LO MUZIO

Reddito di cittadinanza, Di Maio: "Conti non tornano? In settimana li chiudiamo, vedrete"

video A margine di un incontro con i lavoratori della Pernigotti al Mise, il ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio risponde ai dubbi avanzati dallo Svimez e da altri istituti di ricerca, secondo le cui simulazioni i 9 miliardi stanziati per reddito e pensioni di cittadinanza sarebbero largamente insufficienti a garantire l'integrazione del reddito a 780 euro per tutte le persone e i nuclei familiari che ne avrebbero diritto secondo i parametri Isee. Di Maio ribatte anche ad Austria e Olanda che chiedono alla Ue di aprire una procedura di infrazione contro l'Italia per lo sforamento dei parametri di riduzione del debito nella legge di bilancio. "Vogliono una manovra lacrime e sangue, ma noi continuiamo per la nostra strada". E a chi gli chiede se il suo alleato Salvini abbia sbagliato i calcoli sulle alleanze europee, visto che contava su un governo amico a Vienna, Di Maio ribatte con un sorriso: "Sono scelte che fa lui, non sono i miei alleati" Video di Marco Billeci