Valentina Biasuzzi reginetta

VALVASONE. La trevigiana Valentina Biasuzzi, junior al primo anno della Cicli Zanella Piemme Safi di Pederobba, ha vinto in volata il 13º Giro della provincia di Pordenone- 8º Memorial Ligido Zilli. La gara si è risolta in una volata ristretta alle dieci attaccanti involatesi a metà gara

Tricolori su pista: Veneto pigliatutto

TREVISO. Un’edizione dei campionati italiani su pista da mettere in cornice per gli atleti che corrono per le società venete. I successi ottenuti sull’anello di Dalmine, hanno realizzato un considerevole bilancio di ben 19 successi accompagnati dai 16 secondi posti e dai ben 21 terzi pos

TUTTE LE CLASSIFICHE

Elite-Under 23. 1) Adriano Malori (Filmop Sorelle Ramonda Parolin) km 26,8 in 33’21” alla media di 48,216 km/h; 2) Fabrizio Amerighi (Uc Trevigiani-Dynamon) a 30”; 3) Manuele Boaro (Zalf Désirée Fior) a 47”; 4) Alan Marangoni (Coppi Gazzera) a 1’02”; 5) Marco Coledan (Uc Trevigiani) a 1’

Toffoletti domina a Trebaseleghe

TREBASELEGHE. Stefano Toffoletti, portacolori della Trevigiani Dynamon, ha vinto la prima prova del Trofeo Triveneto di ciclocross 2006-2007, valida per il Gp Calcestruzzi Mosole, giunto alla ventisettesima edizione. La sorpresa della giornata è stato però il secondo posto di Marco Marca

Liberazione: Giuliana Marcon regina

CREMA. Un avvio di stagione folgorante per il «Gs Cicli Zanella Piemme Safi» grazie al terzo sigillo personale firmato da Giuliana Marcon nel Gp Liberazione a Crema. La diciannovenne di Albaredo di Vedelago si è imposta ieri mattina nella città lombarda superando allo sprint nell’ordine

Senza Titolo

JUNIORES A ORGIANO Trionfa Borgato Ha staccato tutti sulla salita verso Pozzolo giungendo del tutto indisturbato sul traguardo finale in via Libertà: non poteva essere più autoritario il sigillo del campione veneto Marco Borgato della SC Bimecc Radio Birikina S. Martino Lupari sul

Erika Scarabel ruota veloce

CAONADA. E’ una gara molto combattuta fin dall’inizio quella che mettono in scena le ragazze nel montebellunese. A lanciare la volata ai 400 metri è la solita Andina, che guadagna un buon margine, ma allo sprint deve arrendersi a Erika Scarabel, più veloce di tutte. Ordine d’arrivo. 1)