Museo botanico di Padova, con il Mattino alla scoperta dell'erbario

video Piccolo ma ricchissimo, il Museo Botanico dell’Università di Padova ha lasciato a bocca aperta i nostri lettori nella doppia visita con conferenza. Il museo ospita un erbario di 700 mila esemplari tra piante, alghe, funghi, parassiti delle foglie, licheni, 16 mila provette con semi, più di 80 tabelloni didattici e millemila pezzi di legni, cortecce, rametti. Il museo conserva tutto ciò che ha a che fare con la botanica da fine Settecento a oggi ed è il quarto erbario italiano per quantità. Si trova all’Orto Botanico ma, spiega Rossella Marcucci che veglia sulle collezioni, è poco conosciuto. Tra le raccolte è degna di nota quella di funghi in cera di Carlo Avogadro degli Azzoni (seconda metà dell’Ottocento), che dà informazioni su commestibilità e ossidazione